Stagione 2018|19 Teatro Celebrazioni

17:22

Oblivion - Foto Laila Pozzo
Il Teatro Celebrazioni, dopo aver registrato nella passata stagione 42 titoli, 140 recite e 92.500 spettatori, è pronto a ripartire forte del risultato ottenuto nella prima parte della campagna abbonamenti, in corso dal 18 giugno, che ha già coinvolto 1.100 abbonati con un trend positivo del +6% rispetto alla scorsa stagione.


Fedele alla propria linea artistica, anche questa stagione racconterà il tempo che stiamo vivendo attraverso le visioni contemporanee degli autori e dei registi dei 35 spettacoli in cartellone che, rispondendo a vari generi, soddisferanno gli amanti della prosa, della comicità, della danza, della musica e degli eventi che coniugano diversi linguaggi teatrali Contemporanei.

CONTEMPORANEA È LA PROSA

Ho perso il filo sarà il primo spettacolo della nuova stagione artistica in scena dal 9 all’11 novembre e vedrà un’inedita Angela Finocchiaro, stufa dei consueti ruoli femminili già ricoperti, vestire i panni di un’eroina pasticciona e anticonvenzionale; gli spettatori vivranno assieme alla protagonista un’emozionante e allo stesso tempo divertente avventura in un Labirinto, specchio della nostra controversa e ingarbugliata società. La pièce è un progetto della stessa Angela Finocchiaro, pensato assieme a Walter Fontana e a Cristina Pezzoli, e intreccia differenti linguaggi espressivi, compreso quello della danza con il lavoro di Hervé Koubi, uno dei più talentuosi e affermati coreografi sulla scena internazionale.

Il secondo spettacolo di prosa porterà il pubblico nella Germania del 1455 immaginata dagli Oblivion che, diretti da Giorgio Gallione ne La Bibbia riveduta e scorretta, metteranno in piedi dal 23 al 25 novembre un surreale dialogo tra Johann Gutenberg, inventore della stampa a caratteri mobili, e Dio, primo autore a voler mettere su carta il suo best seller, “La Bibbia”.

Il 7 e l’8 dicembre sarà la volta dell'affiatato trio reduce dal successo della pièce francese Smetti di piangere Penelope, Tosca D'Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo, affiancato dalla new entry Rossella Brescia, in Belle Ripiene. Una gustosa commedia dimagrante firmata Massimo Romeo Piparo. Cosa succede in cucina quando quattro donne si sbizzarriscono ai fornelli confrontandosi sul rapporto con i rispettivi uomini e le loro più o meno realizzate esistenze? Il pubblico lo scoprirà tra una pietanza e l’altra preparata realmente sul palcoscenico.





Dal 28 dicembre al 6 gennaio (riposo 1 e 2 gennaio) Nanni Garella porterà in scena, a 40 anni dalla Legge Basaglia, Al dutåur di mât con Vito, con cui ogni anno trascorriamo a Teatro le festività natalizie, insieme agli attori della Compagnia Arte e Salute nata, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale dell’AUSL di Bologna, nell’ambito del progetto della Regione Emilia-Romagna “Teatro e Salute Mentale”.

Dal 18 al 20 gennaio sarà impossibile non appassionarsi alla nuovissima commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme, Con tutto il cuore, che narra le bizzarre avventure di Ottavio Camaldoli, un mite insegnante di lettere antiche, che subirà il trapianto del cuore di un feroce delinquente, Pasquale Mangiacarne.

A interpretare tantissimi personaggi in una sola serata saranno due fuori classe, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, che, dal 25 al 27 gennaio, torneranno insieme sul palco dopo 15 anni per dare vita ad uno show ispirato al fortunato periodo del Trio. Affiancati dalla Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio, saranno Papa Bergoglio e Papa Ratzinger, Gino Paoli e Ornella Vanoni, Dean Martin e Frank Sinatra; il mix di sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni con il pubblico non li distoglierà dal ricordare la grande e talentuosa Anna Marchesini.

Il 22 e il 23 febbraio la prosa si tingerà di giallo con il celebre Trappola per topi di Agatha Christie, qui diretto da Stefano Messina. L’odore dei mobili, lo scricchiolio delle scale di legno e il cigolio delle porte ricondurrà alla locanda di Castel del Frate dove tutti i personaggi sembreranno avere qualcosa da nascondere e il sergente Trotter dovrà scovare un misterioso assassino.


Tullio Solenghi e Massimo Lopez
Il 15 e il 16 marzo ad addentrarsi nei meandri della psiche umana e nelle sue “maschere” sarà il nuovo Dr Nest dei Familie Flöz, l’acclamata compagnia internazionale reduce ancora una volta dai successi del Festival di Edimburgo. Gli attori spalancheranno le porte di una casa di cura rivelando i bizzarri mondi dei suoi abitanti e del personale che lo abita e stimolando con il loro linguaggio l’immaginazione.

Il 29 e il 30 marzo chiude il cartellone della prosa Che disastro di commedia, la versione italiana dell’esilarante The play that goes wrong, diretta dal regista Mark Bell, nata nel 2012 in un piccolo teatro all’interno del pub londinese “The Old Red Lion” davanti a 60 spettatori a sera e con un allestimento scenico “costruito” dagli attori stessi. Il racconto prende forma tra una scenografia precaria e i disperati tentativi di un gruppo di attori amatoriali di arginare gli imprevisti tragicomici che gli faranno vivere la messa in scena più disastrosa dell’anno. Definito il nuovo “Rumori fuori scena” è stato acclamato dalla critica che ne ha decretato il suo incredibile successo.


CONTEMPORANEA È LA COMICITÀ. 

Sul palcoscenico del Teatro Celebrazioni a non mancare sarà il buon umore; si partirà il 29 novembre con Paolo Ruffini che con gli attori della compagnia Mayor Von Frinzius porterà in scena UP & Down, un vero e proprio happening comico e al tempo stesso emozionante che racconta con ironia e irriverenza le relazioni e la bellezza delle diversità. Appena insignito del Premio Kinéo alla Mostra del Cinema di Venezia, il docufilm "UP&Down - Un film normale” racconta il dietro le quinte di quest’esperienza che Ruffini ha condiviso con attori con la sindrome di Down per affrontare insieme a loro il significato della parola “disabilità”.

Il 12 dicembre si comincerà a pensare al Natale grazie a Ruggero de I Timidi Christmas Show: dopo il successo dello scorso anno, con due straordinarie serate al Teatro Elfo Puccini di Milano e la presentazione del suo ultimo singolo “Toy Boy” sul palco di “Tu Si Que Vales”, Ruggero de I Timidi torna a calcare le scene teatrali ispirandosi ai grandi show natalizi americani con un sapiente mix di irriverenza e gioia in cui si alterneranno canzoni, poesie recitate da angeli, Babbi Natale improbabili e tanti ospiti a sorpresa.

Il 15 dicembre torna al Celebrazioni Antonio Ornano con il nuovo Non c’è mai pace tra gli ulivi. Dopo il successo ottenuto in TV a “Zelig” e in teatro con Crostatina stand up e Horny, l’ironico stand up comedian ripercorrerà i tanti luoghi comuni e cliché di quest’epoca.

Un altro attore comico che il 21 dicembre si concentrerà su questi nostri tempi moderni sarà Giovanni Vernia che con E lasciatemi divertire riprende un celebre verso di Palazzeschi per questo suo lungo, delizioso esercizio di leggerezza intelligente.

Il 12 gennaio l’estro di Raul Cremona darà vita, attraverso manipolazioni, giochi di prestigio, maghi assurdi e artisti del sogno al Festival della magia e l’8 febbraio la travolgente Debora Villa sarà la protagonista della pièce tratta dal best seller di John Gray, la Bibbia laica che ha venduto nel mondo oltre 50 mila copie ed è stato tradotto in 40 lingue: Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere. Al centro del libro più celebre dello psicologo statunitense un pensiero tanto semplice quanto efficace, gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi ed è per questo che hanno due diversi modi di pensare, di parlare e di amare.


Angela Finocchiaro
Dal 19 al 24 marzo Angelo Pintus ci ricorderà che siamo Destinati all’estinzione con un esilarante spettacolo di satira 3.0 che prenderà di mira i tanti stereotipi di questa società, mentre il 13 aprile tornerà a grande richiesta Perché mi stai guardando?, l’irriverente show di Angelo Duro, comico dal carattere cinico e controverso ma con il cuore di Robin Hood, conosciuto ai più per la partecipazione a “Le Iene” e al film “Tiramisù” e divenuto in pochi anni una delle più influenti personalità del web.
CONTEMPORANEA È LA DANZA. 

Quest’anno a muovere i loro passi di danza sul palcoscenico del Teatro Celebrazioni saranno quattro importanti compagnie. La prima, NoGravity Dance Company, si esibirà il 14 dicembre in COMIX. La fantasia al potere, uno spettacolo che mischia alla poesia del teatro l’armonia della danza e i giochi di luce e prende ispirazione dal mondo dei fumetti, dei cartoni animati e dell’arte grafica. Tutto in scena diverrà possibile: volare nel cielo come uccelli, nuotare dentro il mare come pesci o scomporre il corpo umano fino a renderlo evanescente.
Il secondo appuntamento coreutico è fissato il 9 febbraio con Kataklò che rimetterà in scena Play, uno dei suoi più grandi successi ideato nel 2008 per rappresentare l'Italia alle Olimpiadi della Cultura di Pechino. L’inconfondibile stile visionario di Giulia Staccioli, fondatrice e coreografa della compagnia dal 1995, è al centro dell’assoluta spettacolarità dello show capace di inghiottire il pubblico in un incantesimo ipnotico e immaginifico.
Il 9 marzo sarà la volta della eVolution dance theater che porterà sul palcoscenico del Celebrazioni The Magic of Light, uno spettacolo che raccoglie e reinterpreta alcune delle coreografie più sorprendenti create da Anthony Heinl, fondatore e direttore artistico del gruppo, per festeggiare i dieci anni di carriera della compagnia. La luce, vera protagonista dello show, condurrà lo spettatore tra magia e illusione in un sorprendente viaggio attraverso mondi popolati da figure misteriose in movimento in un susseguirsi di stimoli visivi.



Un altro viaggio sarà quello dei Sonics che con Steam, fissato il 28 marzo, s’ispirano alla corrente artistica steampunk e la declinano in modo originale in uno spettacolo acrobatico e visuale, innovativo e divertente. Le sperimentazioni su attrezzi e nuove macchine sceniche, frutto di fantasia e artigianato, si mettono qui al servizio di una storia semplice, fantasiosa e ricca di colpi di scena che ha come protagonisti sei bizzarri personaggi.
Ad essere incluso nell’abbonamento LA DANZA anche lo spettacolo della celebre compagnia americana Parsons Dance in scena al Teatro EuropAuditorium il 2 febbraio.

CONTEMPORANEI SONO GLI EVENTI. 

Il Teatro Celebrazioni è anche il palcoscenico dove musica, parole, danza e momenti di cabaret si intrecciano e dialogano tra loro. Il primo evento in cartellone è Come una specie di sorriso. Omaggio a Fabrizio De André, uno spettacolo che il 16 novembre vedrà Neri Marcorè insieme alla band GnuQuartet omaggiare uno dei più grandi poeti del cantautorato italiano partendo dal verso di una delle sue canzoni più famose, “Il pescatore”.

Dopo aver affascinato nelle passate stagioni il pubblico del Celebrazioni con Caravaggio e Michelangelo, dal 31 gennaio al 2 febbraio Vittorio Sgarbi chiuderà la trilogia del suo viaggio nella storia dell’arte con Leonardo, una rappresentazione in cui l’arte e le parole si mescolano alla musica composta ed eseguita dal vivo da Valentino Corvino.

Il 12 febbraio Beppe Grillo ritornerà a fare spettacolo con Insomnia. Ora dormo!, un tuffo nella vita del comico che non mancherà di fare riferimento agli eventi dell'attualità.

Il 28 febbraio sarà la volta de La canzone perfetta di Morgan, un avvincente percorso nell’anatomia della musica: dai Beach Boys ai Kiss, da Chopin a Kurt Cobain e da Fossati ai Duran Duran, questi e tanti altri saranno gli artisti chiamati in causa in questo appassionante percorso nel cuore delle canzoni.

Il 7 marzo l’Eleganzissima Drusilla Föer, icona di stile, cantante e attrice, fra un cameo televisivo e l'altro a “Strafactor” e a “Matrix Chiambretti”, tornerà in tour con il suo recital ricco di humour, vicende incredibili e tanta musica.

A ricordarci le infinite possibilità esistenti oltre alle apparenze ci sarà dall’1 al 3 marzo l’arte del “Master of quick change” Arturo Brachetti in Solo, il 17 marzo la magia di Luca Bono ne L’illusionista e il 12 aprile il mentalismo di Francesco Tesei nel suo nuovo Human, un mix di immagini, parole ed esperimenti che vedranno al centro la meraviglia dei rapporti umani.


Potted Potter - Davide Nebbia e Mario Finulli
Il 6 e il 7 aprile porte aperte agli appassionati, o semplicemente ai curiosi, di Harry Potter con Potted Potter; vincitore del RSC Buzz Goodbody Director Award e in nomination per diversi premi internazionali tra cui gli Olivier Awards nella categoria Best Entertainment and Family. Potted Potter è in scena dal 2007 sui palchi dei più importanti teatri del mondo e arriva per la prima volta in Italia per condensare in soli 70 divertentissimi minuti l’intera saga letteraria di J. K. Rowling.

Il 4 maggio si continuerà a vivere nel mondo della fantasia grazie a La leggenda di Thor. La morte degli dei che donerà carne ed ossa ai personaggi dei fumetti della Marvel Comics successivamente sbarcati sul grande schermo con “The Avengers”. Il musical, tratto dal nuovo omonimo libro-fumetto, emozionerà il pubblico mettendo in campo anche i sentimenti “della parte umana” di un mito intramontabile.

Prosegue inoltre quest’anno la felice collaborazione con il festival rivolto ai più piccini, Baby Bofe’ – Bologna Festival, che il 2 e il 3 dicembre proporrà il classico dei classici, Lo Schiaccianoci, rinnovando il suo nobile obiettivo di sensibilizzare i bambini alla musica classica.


CONTEMPORANEA È LA MUSICA

Il 6 dicembre ad esibirsi sarà il giovane e talentuoso pianista Peter Bence; il 20 dicembre il concerto del gruppo The Harlem Spirit of Gospel Choir farà sentire tutti partecipi del clima natalizio; il 3 maggio ABBAdream appassionerà tutti gli amanti della famosa band che ha segnato la storia del pop.
------------------------------------------------------------

Nel luglio 2018 per la prima volta il Teatro Celebrazioni ha ottenuto un importante riconoscimento da parte del Ministero per i beni e le attività culturali come esercizio teatrale.

Il Teatro Celebrazioni è patrocinato e sostenuto dal Comune di Bologna e patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna.
---------------------------------------

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2018|19

Le formule di abbonamento di questa stagione sono IL CELEBRAZIONI – Atto unico, L’ALTRO CELEBRAZIONI – Atto primo, L’ALTRO CELEBRAZIONI – Atto secondo, LA DOMENICA AL CELEBRAZIONI, LA DANZA, IL CONTEMPORANEO, COME TOGETHER! e IL CELEBRAZIONI Tper riservato agli abbonati annuali TPER.

Prosegue la vendita degli abbonamenti di prosa IL CELEBRAZIONI – Atto unico, L’ALTRO CELEBRAZIONI – Atto primo, L’ALTRO CELEBRAZIONI – Atto secondo, LA DOMENICA AL CELEBRAZIONI e dal 12 settembre comincerà quella dei nuovi abbonamenti LA DANZA, IL CONTEMPORANEO e IL CELEBRAZIONI TPER. Dal 19 settembre si potrà acquistare il nuovo abbonamento COME TOGETHER! Tutti gli abbonamenti sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro Celebrazioni (aperta dal lunedì al sabato – dalle 15.00 alle 19.00), l’abbonamento COME TOGETHER! è acquistabile anche presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium (aperta dal lunedì al sabato – dalle 15.00 alle 19.00). Gli abbonamenti di prosa e IL CONTEMPORANEO sono acquistabili anche on line sul sito di Vivaticket.

Sarà possibile acquistare le prevendite degli spettacoli Ho perso il filo, Come una specie di sorriso, La Bibbia riveduta e scorretta e UP & Down a partire dal 24 settembre, le prevendite di tutti gli altri spettacoli a partire dal 1° ottobre (ad esclusione degli spettacoli già in prevendita).

Per maggiori informazioni:
tel: 051.4399123
e-mail: info@teatrocelebrazioni.it













You Might Also Like

0 commenti