Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

OPERASTRACCI O DELL’EDUCAZIONE SENTIMENTALE


Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro 
Stagione 2017/2018 – “Passione fuoco della vita”

Mercoledì 6 e Giovedì 7 Giugno 2018 - ore 21.00

OPERASTRACCI
O DELL’EDUCAZIONE SENTIMENTALE


da un’idea di Enzo Toma e Silvia Ricciardelli
con Anna Chiara Ingrosso, Emanuela Pisicchio, Fabio Zullino
Regia, Drammaturgia e Costumi Enzo Toma
Cura della messa in scena Silvia Ricciardelli
Scenografia e Luci Lucio Diana
Produzione CANTIERI TEATRALI KOREJA

Mercoledì 6 e Giovedì 7 Giugno alle ore 21.00 lo Spazio Teatro No’hma ospita Operastracci - o dell’educazione sentimentale prodotto da Cantieri Teatrali Koreja. Nato dall’idea di Enzo Toma e Silvia Ricciardelli, Operastracci racconta il continuo trasmutare interiore ed esteriore, e rappresenta attraverso quadri teatrali il rapporto con le emozioni e con il proprio corpo. Il complesso viaggio di crescita che è la vita trova il suo posto sul palcoscenico, tra mistero e meraviglia.

Operastracci è una narrazione che non si serve di parole ma di una delicata gestualità, di una naturalezza che porta in sé la memoria delle arie del melodramma, della lirica, ma che al contempo molto attinge dal vissuto quotidiano.

Dalla storia dell’arte al melodramma, dalla danza al teatro di figura sino all’antica tecnica giapponese del Bunraku, uno spettacolo evocativo che attraversa i linguaggi delle arti.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO

via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano (MM2 linea verde – fermata Piola)

Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria -- Infoline e prenotazioni: 02.45485085 / 02.26688369

È possibile prenotare anche collegandosi al sito www.nohma.org






Commenti

Post più popolari