Passa ai contenuti principali

Al Teatro Carcano lo strepitoso “pasticcio teatrale” CHE DISASTRO DI COMMEDIA



Dopo il successo internazionale dello scorso anno e la messa in scena in contemporanea in diverse capitali europee - Londra, Parigi, Budapest, Varsavia, Atene, Roma – giunge a Milano, al Teatro Carcano, “Che Disastro di Commedia“. 

Scritto da Jonathan Sayer, Henry Shields e Henry Lewis per la compagnia Mischief Theatre, The play that goes wrong (Che disastro di commedia) venne messo per la prima volta in scena dal regista Mark Bell nel 2012 in un minuscolo teatro all’interno del pub londinese The Old Red Lion, con massimo 60 spettatori a sera e la scenografia costruita dagli attori stessi. Il successo fu tale da essere riallestito al Dutchess Theatre di Londra dove debuttò in prima mondiale nel 2014 e dove è tuttora in scena. Premiato agli Olivier Awards 2015 come miglior commedia dell’anno e vincitrice del Premio Molière 2016, è ormai un successo planetario, tradotto e licenziato in oltre 20 paesi e rappresentata, sempre per la regia di Bell, anche in Australia, Nuova Zelanda e negli Stati Uniti, a Broadway.

“Che Disastro di Commedia” racconta la storia di una compagnia teatrale amatoriale che, dopo aver ereditato inaspettatamente un’ingente somma di denaro, tenta di produrre un ambizioso spettacolo che ruota intorno a un misterioso omicidio perpetrato negli anni ’20 a Londra, nel West End.

Il racconto prende forma tra una scenografia che implode a poco a poco su sé stessa e attori goffi e strampalati che tentano, in un esilarante crescendo senza controllo, di parare i colpi degli innumerevoli tragicomici inconvenienti di cui sono vittime.

Paradossi e colpi di scena, attori che dimenticano le battute, porte che non si aprono, scene che crollano, oggetti che scompaiono e ricompaiono altrove, compongono uno spettacolo dai ritmi forsennati, in cui tutto è studiato nei minimi particolari per ottenere il massimo divertimento, grazie alla presenza sul palco di un cast di istrionici professionisti dai perfetti tempi comici.
--------------------------------------------------

Al Teatro Carcano di Milano

da giovedì 3 a domenica 13 maggio 2018

CHE DISASTRO DI COMMEDIA

di Henry Lewis, Jonathan Sayer, Henry Shields - Traduzione Enrico Luttman


Con Alessandro Marverti, Yaser Mohamed, Marco Zordan, Luca Basile,

Viviana Colais, Stefania Autuori, Valerio Di Benedetto

e la partecipazione di Gabriele Pignotta

Progetto artistico Gianluca Ramazzotti

Scene Nigel Hook riprese da Giulia De Mari - Costumi Roberto Surace ripresi da Francesca Brunoli

Musiche Rob Falconer - Disegno luci Marco Palmieri

Regia Mark Bell

Produzione AB Management e Opera Prima


RECITE DAL GIOVEDÌ ALLA DOMENICA (giovedì e sabato ore 20,30 - venerdì ore 19,30 - domenica ore 16,00)

DURATA 1 ora e 45 minuti + intervallo

PREZZI poltronissima € 34,00 – balconata € 25,00 - ridotto over 65 € 22,00/18,00/17,00/14,50 - ridotto under 26 € 15,00/13,50

PRENOTAZIONI tel. 02 55181377 – 02 55181362

PREVENDITE ONLINE www.ticketone.itwww.happyticket.itwww.vivaticket.it



TEATRO CARCANO – corso di Porta Romana, 63 – 20122 Milano

info@teatrocarcano.com – www.teatrocarcano.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

BROADWAY CELEBRATION - I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO

                                                                  Tour 2021/22 BROADWAY CELEBRATION I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Rent, Mamma Mia! Sister Act, Les Misérables, Cats, Hairspray, Hair, Grease, Evita, The Phantom of the Opera… PRESENTA UMBERTO SCIDA Una produzione Marco Caselle, Alex Negro per Palco5. I due fondatori uniscono la loro ventennale esperienza nel settore del Musical il primo, e nel Gospel internazionale il secondo, per dar vita ad una serata imperdibile con un cast di 24 performer e musicisti per i grandi successi del Musical. 10 sono i performer di fama nazionale che compongono la sezione dei solisti, accompagnati da una band d’eccezione e supportati da altrettanti coristi. Non sarà un semplice concerto, ma una esperienza di storytelling attraverso parole e canzoni, come insegna il teatro di Broadway. La serata, infatti, verrà raccontata da Umberto Scida, già noto in tutto il Paese

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio