Edda Ciano Tra Cuore e Cuore: Una Tragedia Greca in chiave moderna.

18:27


Visto per voi da Claudio Crocetti 
Finalmente approda a Roma il Musical targato Compagnia della Marca che ci sta abituando sempre di più a spettacoli di livello e di stile come appunto quest'ultimo, con la regia e le coreografie di Roberto Rossetti e le straordinarie musiche del Maestro Dino Scuderi. 

Dicevo, Edda Ciano Tra Cuore e Cuore, approda a Roma in un Teatro, la Sala Vignoni, gioiello di uno dei quartieri più tradizionali di Roma, il Pigneto. Quartiere storico di Roma che proprio in questi anni sta vivendo un momento magico, punto di ritrovo di molti giovani con Ristoranti e Locali caratteristici ed un Teatro appunto che sempre di più sta diventando un riferimento per compagnie teatrali non solo romane e questa ne è appunto una conferma.


Possiamo definire Edda Ciano Tra Cuore e Cuore una tragedia greca in chiave moderna dove il racconto si fonde con l'azione, arricchito però da ottimi Maestri d'Orchestra live diretti dal grande Maestro Dino Scuderi, che rendono la storia fluida e mai incerta.

Si perchè narrare la storia di un personaggio come Edda Mussolini Ciano, diviso tra l'amore per il padre e quello del marito Galeazzo non è affatto facile. Riuscire a narrare le vicende del ventennio fascista con stile e senza mai "appesantire" la storia è una sfida che, il Maestro Scuderi, con la collaborazione della straordinaria Elisabetta Tulli, hanno decisamente vinto e convinto con testi e liriche attente, perfettamente aderenti alla storia e "cucite" su degli straordinari artisti come Floriana Monici nel ruolo di Edda, Roberto Rossetti, nel ruolo di Galeazzo Ciano, Brunella Platania nel ruolo di Rachele Mussolini ed un bravissimo Michele Carfora nel ruolo del cantante dell'orchestra.


Il tutto impreziosito da un ensemble di altissimo livello che completa un cast che ha convinto e che soprattutto ha appassionato un pubblico che ha dedicato a questa Compagnia, 5 minuti di Standing Ovation sui saluti finali.

Al duce non è stato volutamente dato volto e corpo di un attore, ma è rimasto come presenza costante dello spettacolo e punto focale su cui ovviamente ruota tutta la narrazione. Bello il momento in cui Edda si rivolge al padre per chiedere di salvare il marito dalla fucilazione. Come la storia racconta, Mussolini però non si mosse per salvare il genero.



Edda Ciano Tra cuore e cuore, merita una piena approvazione, un lavoro condotto con scrupolosa attenzione e ricerca dei particolari. Uno spettacolo che vogliamo rivedere presto in scena con una platea ancora maggiore e che è decisamente pronto per un pubblico più vasto.

Se queste sono le proposte teatrali di compagnie di "settore", ben vengano spettacoli come questo che rappresentano la vera realtà teatrale italiana.

Claudio Crocetti
---------------------

Le fotografie sono di Luana Belli.

You Might Also Like

0 commenti