Passa ai contenuti principali

Edda Ciano Tra Cuore e Cuore: Una Tragedia Greca in chiave moderna.


Visto per voi da Claudio Crocetti 
Finalmente approda a Roma il Musical targato Compagnia della Marca che ci sta abituando sempre di più a spettacoli di livello e di stile come appunto quest'ultimo, con la regia e le coreografie di Roberto Rossetti e le straordinarie musiche del Maestro Dino Scuderi. 

Dicevo, Edda Ciano Tra Cuore e Cuore, approda a Roma in un Teatro, la Sala Vignoni, gioiello di uno dei quartieri più tradizionali di Roma, il Pigneto. Quartiere storico di Roma che proprio in questi anni sta vivendo un momento magico, punto di ritrovo di molti giovani con Ristoranti e Locali caratteristici ed un Teatro appunto che sempre di più sta diventando un riferimento per compagnie teatrali non solo romane e questa ne è appunto una conferma.


Possiamo definire Edda Ciano Tra Cuore e Cuore una tragedia greca in chiave moderna dove il racconto si fonde con l'azione, arricchito però da ottimi Maestri d'Orchestra live diretti dal grande Maestro Dino Scuderi, che rendono la storia fluida e mai incerta.

Si perchè narrare la storia di un personaggio come Edda Mussolini Ciano, diviso tra l'amore per il padre e quello del marito Galeazzo non è affatto facile. Riuscire a narrare le vicende del ventennio fascista con stile e senza mai "appesantire" la storia è una sfida che, il Maestro Scuderi, con la collaborazione della straordinaria Elisabetta Tulli, hanno decisamente vinto e convinto con testi e liriche attente, perfettamente aderenti alla storia e "cucite" su degli straordinari artisti come Floriana Monici nel ruolo di Edda, Roberto Rossetti, nel ruolo di Galeazzo Ciano, Brunella Platania nel ruolo di Rachele Mussolini ed un bravissimo Michele Carfora nel ruolo del cantante dell'orchestra.


Il tutto impreziosito da un ensemble di altissimo livello che completa un cast che ha convinto e che soprattutto ha appassionato un pubblico che ha dedicato a questa Compagnia, 5 minuti di Standing Ovation sui saluti finali.

Al duce non è stato volutamente dato volto e corpo di un attore, ma è rimasto come presenza costante dello spettacolo e punto focale su cui ovviamente ruota tutta la narrazione. Bello il momento in cui Edda si rivolge al padre per chiedere di salvare il marito dalla fucilazione. Come la storia racconta, Mussolini però non si mosse per salvare il genero.



Edda Ciano Tra cuore e cuore, merita una piena approvazione, un lavoro condotto con scrupolosa attenzione e ricerca dei particolari. Uno spettacolo che vogliamo rivedere presto in scena con una platea ancora maggiore e che è decisamente pronto per un pubblico più vasto.

Se queste sono le proposte teatrali di compagnie di "settore", ben vengano spettacoli come questo che rappresentano la vera realtà teatrale italiana.

Claudio Crocetti
---------------------

Le fotografie sono di Luana Belli.

Commenti

Post popolari in questo blog

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Spring Awakening - 18 e 19 maggio al Teatro Guanella di Milano

                                             DOPO I DUE SOLD OUT A BUCINE E FIRENZE IL 18 E 19 MAGGIO ARRIVA A MILANO IL PLURIPREMIATO ROCK MUSICAL SPRING   AWAKENING   UN NUOVO ALLESTIMENTO REALIZZATO DAL REGISTA E PRODUTTORE   DENNY LANZA   L’EMOZIONANTE  SCHOOL EDITION  DEL CONTROVERSO MUSICAL SULL’ADOLESCENZA, VEDE PROTAGONISTI GLI ALLIEVI DI MTA – MUSICAL TIMES ACADEMY , L’ACCADEMIA DI MUSICAL PIÙ IMPORTANTE DELLA TOSCANA   Tratto dall’opera di Frank Wedekind Libretto e Testi Steven Sater Musiche Duncan Sheik   Regia Denny Lanza Coreografie Denny Lanza e Giovanni Ceniccola Direzione Musicale Armando Polito Traduzione e adattamento Maria Chiara Chiti Aiuto regia: Rocco Di Donato Questa produzione è presentata grazie a un accordo con Music Theatre International   Musical Times, realtà di formazione e produzione diretta da Denny Lanza, porta in scena il nuovo allestimento italiano di Spring Awakening, il controverso rock musical vincitore di numerosi Tony Awards, basato sull’opera di