La storia di Google - Due studenti e un professore alla conquista del web

11:38



19 febbraio ore 10.00 Teatro Marconi

“Qualsiasi progetto che si riesce ad immaginare probabilmente è possibile realizzarlo. Devi solo lavorarci”. È da questa idea di Larry Page che nasce il progetto di storytelling di Companies Talks per capire i grandi fenomeni imprenditoriali delle aziende dot-com come Google, Facebook, Amazon e Airbnb. Strumenti che sono entrati a far parte della nostra vita quotidiana. Ma quanti di noi conoscono la storia di queste aziende?

In collaborazione con il Teatro Marconi, da febbraio in poi, un team di attori metterà in scena quattro monologhi di “Business Entertainment” per raccontare la storia, la Vision ed il modello business di queste quattro realtà famose in tutto il mondo.

Attraverso una ricostruzione degli eventi, delle condizioni e delle scelte che hanno portato questi progetti "start-up" a diventare i player di riferimento del web, il pubblico conoscerà il coraggio di chi ha creduto nelle proprie idee, alimentando lo spirito d'impresa dei giovani.

Si parte il 19 febbraio alle ore 10.00 con La storia di Google - Due studenti e un professore alla conquista del web. A raccontare la storia del motore di ricerca più famoso al mondo sarà Tiziana Sensi che ne cura anche la regia.

Chi fattura 90 Miliardi di dollari all'anno? La risposta è su Google… ed è Google. Un monologo che accompagna per mano lo spettatore dalla nascita del colosso dei motori di ricerca fino al suo utilizzo in più ambiti (mail, mappe, Youtube, drive...). Sarà un viaggio all’insegna della tecnologia e dell’organizzazione. Intuizioni geniali si alterneranno a scelte molto pratiche. Verrà analizzata la Vision di chi ha pensato tutto questo, svelando il segreto di un successo planetario. Capiremo perché una semplice schermata bianca con un logo colorato è diventata l’oracolo dei giorni nostri.
------------------------

Teatro Marconi

viale Guglielmo Marconi 698 e

tel. 065943554 – info@teatromarconi.it

Biglietto 8€

You Might Also Like

0 commenti