Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

HAIRSPRAY - La diversità vince... sempre!


Vincitore di 8 Tony Awards nel 2003, arriva al Teatro Brancaccio di Roma, con la regia di Claudio Insegno, Hairspray, un musical dove la diversità vince....sempre!



Si sa... l'America è un paese meraviglioso, ma quanto ad integrazione sociale, soprattutto in una Baltimora degli anni 60, così conservatrice, lascia molto a desiderare. Qui entrano in gioco i valori della diversità, dove Tracy, una giovane ragazza, così lontana dagli schemi imposti da una società con canoni precisi di "bellezza" e "razza", deve con tutta la sua determinazione, farsi strada in un mondo che non la accetta per come è... una ragazza "grassottella" che ha un sogno, quello di cantare e ballare in un programma televisivo che esalta però uno standard di fisicità diverso dal suo e ritiene impensabile poter condividere le telecamere con ragazzi di colore. Ma come dicevo prima, la diversità paga sempre e Tracy con grande caparbietà, stravolgerà tutto questo.

E come iniziare questa recensione se non parlando proprio della giovane protagonista Tracy Turnblad, interpretata da una bravissima Mary La Targia.
E se ne deve parlare solo che bene, perché Mary oltre ad essere una bravissima cantante, è una ballerina ed attrice straordinaria e considerando la sua giovane età e la poca esperienza maturata su palchi importanti, la sua performance deve considerarsi assolutamente all'altezza delle aspettative. E' divertente, esuberante, esplosiva, tempi scenici perfetti, insomma è Tracy. Se vi venisse in mente di fare paragoni con Marissa Jaret Winokur, la protagonista del cast originale di Broadway del 2002, fatelo pure.....io vi dico che la nostra Tracy la rappresenta fedelmente e con merito.

Devo capire ancora se Giampiero Ingrassia per contratto deve interpretare tutti i ruoli fatti da John Travolta, perchè a questo punto non vedo l'ora di vederlo in una trasposizione in musical di Pulp Fiction o Face Off.





Ma come si fa a non voler bene ad una Edna che Giampiero rende così divertente e "ingombrante", dimostrando di essere ancora una volta il grande professionista che è. Bravura pura e capacità di divertirsi e far divertire tutto il pubblico.

Il resto del Cast è decisamente all'altezza delle aspettative. Come non amare le odiose Velma ed Amber interpretate dalle bravissime Floriana Monici e Beatrice Baldaccini, così divertenti e odiose allo stesso tempo, momenti di pura ilarità.

Gianluca Sticotti e Riccardo Sinisi nei ruoli di Corny Collins e Link Larkin sono puro talento. Ballano, recitano e cantano, dimostrando di essere dei performer completi.


Un lavoro corale di grande impatto. Personaggi e ensemble decisamente preparati e di grande talento.

Punto di forza di questo spettacolo, sicuramente l'orchestra, magistralmente diretta dal Maestro Angelo Racz! Ti trascina letteralmente sul palco insieme a Tracy ed i suoi amici. Spettacolo!

Gli adattamenti dei testi dall'originale all'italiano, scritti da Emiliano Dominici convincono e rendono quell'emozione mantenendo il senso dei testi orignali.
Bella la Regia del sempre attento Claudio Insegno che riesce ancora una volta a far ballare proprio tutti. Come riuscire a rimanere incollati alle poltrone con musiche del genere?!

Insomma, spolverate i parrucconi, un pò di lacca e via verso il Teatro Brancaccio fino al 4 marzo. Perchè... Grasso è Bello!


Claudio Crocetti
-------------------------


HAIRSPRAY 

Libretto: Mark O'Donnel, Thomas Meehan 

Musiche: Marc Shaiman 

Testi: Scott Whittman, Marc Shaiman 




GIAMPIERO INGRASSIA - Edna Turnblad 

MARY LA TARGIA - Tracy Turnblad 

FLORIANA MONICI - Velma Von Tussle 

GIANLUCA STICOTTI - Corny Collins 

BEATRICE BALDACCINI - Amber Von Tussle 

RICCARDO SINISI - Link Larkin 

CLAUDIA CAMPOLONGO - Prudy Pingleton 

GIULIA SOL - Penny Pingleton 

ROBERTO COLOMBO - Wilbur Turnblad 

ELDER DIAS - Seaweed J. Stubbs 

LUCA SPADARO - Mr. Pinky/Harriman F.Spritzer 

CRISTINA BENEDETTI -Little Insez/Dynamites 

FRANCESCA PIERSANTE - The Dynamites 

STEPHANIE DANSOU - The Dynamites 

HELEN TESFAZGHI - Motormouth Maybelle 

E con FABIO GENTILE – FEDERICA NICOLO' – MONICA RUGGERI - MARTINA LUNGHI – GIUSEPPE BRANCATO – MAX FRANCESE -ROBERT EDIOGU 


L'Orchestra 

Tastiera 2 Stefano Damiano - Chitarre Luca Bettolini e Marco Tersigni - 

Basso Daniele Catalucci - Batteria Marco Campagna – Reed 1 Ezio Allevi – Reed 2 Alessio Zanovello - Tromba Marcello Ronchi – Trombone Pietro Spina – Violini Carmelo Emanuele Patti e Chiara Tofani 

Disegno Luci - Alin Teodor Pop 

Disegno Audio - Simone Della Scala 

Riadattamento Scene - Roberto e Andrea Comotti 

Costumi ripresi da Alessia Donnini 

Trucco – Chiara Mastellaro 

Foto - Luca Vantusso/Angela Bartolo LKV Photo Agency 

Direzione Musicale/Tastiera 1 – M° Angelo Racz 

Coreografie - Valeriano Longoni 

REGIA CLAUDIO INSEGNO 

Commenti