Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

NYMPHOMANIAC - Scritto e diretto da Alex Cantarelli

NYMPHOMANIAC

Scritto e diretto da Alex Cantarelli

Con Annabella Calabrese

dal 10 al 14 gennaio 2018
TEATRO L'AURA
Vicolo di Pietra Papa, 64

Dal 10 al 14 gennaio il Teatro L’aura, diretto da Laura Monaco, ospiterà un nuovo spettacolo di Alex Cantarelli dal titolo Nymphomaniac, che vede protagonista Annabella Calabrese.

Ispirato al noto film di Lars von Trier, il testo racconta in prima persona le vicende di una giovane ragazza affetta da ipersessualità. Il testo teatrale però, pur prendendo le mosse dall’idea del film, se ne distacca completamente, creando una storia avvincente, punteggiata di profonde riflessioni, con tinte inquietanti e noir, in un assetto scenico molto contemporaneo.

La scena è bianca, avvolta dalle lenzuola, come poco prima di un trasloco, di un forte cambio della vita.

“Siamo affannati per colpa del desiderio, che è una cosa del corpo. Il corpo non ragiona. Il corpo vuole o non vuole. Ed il corpo non ha un grande significato, o meglio, è importante sì, ma assume il significato che vogliamo dargli noi. Io non riuscivo a dare alcun significato a ciò che voleva il mio corpo. Ero, lo scoprii solo molto tempo dopo, una sorta di asceta.”
Nel testo si rincorrono citazioni colte, gag letterarie e una sottile intensa interpretazione della protagonista che restituisce il senso di una vita con tutte le le sue incertezze e le sue vorticose mutazioni.

“Mio padre aveva sempre metafore molto ardite, e storie da raccontare. Tutta la mia immaginazione nasce da lui. L’immaginazione è una voce perversa che ti dice di indagare. Che le cose non sono come si mostrano in modo pressochè evidente. Per me fu una grossa spinta a cercare quello che gli uomini avevano sotto i loro vestiti.”

Alex Cantarelli è nato a Roma nel 1970 da genitori mantovani. Laureato in Filosofia, si occupa dal 1995 di teatro e danza. Autore teatrale, regista e musicista, ha diretto cinquanta spettacoli in bilico tra corpo e parola. Ha pubblicato una raccolta di racconti dal titolo “2142”, presentati al Salone del Libro di Torino 2014. Ha lavorato, tra gli altri, con Gabriele Salvatores, Giorgio Barberio Corsetti, Luis Bacalov, Roberto Abbondanza, Davide Cavuti. Nel 2016 ha scritto assieme a Stuart Kauffman una serie tv con produzione internazionale dal titolo “The Stones would weep” e tenuto numerosi seminari di Scrittura teatrale collaborativa e creativa in ambito universitario. (www.alexcantarelli.com)
---------------------

NYMPHOMANIAC

Scritto e diretto da Alex Cantarelli

Con Annabella Calabrese



Teatro L'Aura

vicolo di Pietra Papa, 64

dal 10 al 14 gennaio

dal giovedì al sabato alle ore 21.00 domenica alle ore 18.00

Biglietti Intero 13.00 + 2.00 (tessera associativa)

Ridotto 10.00 + 2.00 (tessera associativa)

Info e prenotazioni 0683777148 - 346 470 3609

oppure nuovoteatrolaura@gmail.com

Commenti