Passa ai contenuti principali

L’ANATRA ALL’ARANCIA - dal 23 gennaio al Teatro della Corte


Martedì 23 gennaio alle ore 20.30 debutta al Teatro della Corte “L’ANATRA ALL’ARANCIA”, tratta dal testo “The secretary bird” di William Douglas Home, diretto e interpretato da Luca Barbareschi. Con lui in scena anche Chiara Noschese, Gerardo Maffei, Margherita Laterza, Ernesto Mahieux. La scena è di Tommaso Ferraresi, i costumi di Silvia Bisconti, le luci di Iuraj Saleri.

La versione italiana è curata da Luca Barbareschi.

Sposati da un quarto di secolo, Gilberto e Lisa sono alle prese con il logorio della routine matrimoniale: il loro ménage è messo in crisi dalla personalità di lui, egoista, egocentrico, incline al tradimento. Tanto che Lisa, mortificata ed esasperata, finisce con l’invaghirsi di Volodia, un russo di animo nobile, romantico che ha scelto di trascorrere la sua vita in Lucania. Punto sul vivo, Gilberto studia il contrattacco: un week-end a quattro, in cui Lisa e il suo amante staranno insieme a lui e alla sua attraente segretaria, Chanel, la classica oca giuliva, con inattesi voli di genialità. La strategia di Gilberto inizialmente sembra filare liscia ma è destinata a esplodere, un imprevisto dopo l’altro, trascinando i protagonisti e colpendo il pubblico con risate a raffica.

«Questa commedia ha una profondità ed un’intelligenza straordinarie - spiega il regista Barbareschi - ha la stessa potenza di ‘Chi ha paura di Virginia Woolf?’ ma, a differenza del testo di Albee, ha una struttura narrativa molto divertente, che aiuta a veicolare concetti profondi con la risata. Ho riadattato la scrittura usando due grandi scienze, la psicologia e l’antropologia, studiando atteggiamenti, movimenti e nevrosi che caratterizzano le nostre abitudini. Ciò che muove il meccanismo di questa storia è l’incomprensione, l’egoismo, non la gelosia».

“L’ANATRA ALL’ARANCIA” è un titolo cult del teatro comico inglese, elegante senza disdegnare una sottile cattiveria; un testo paradigmatico di quella drammaturgia che suscita divertimento con un uso sapiente della macchina teatrale.

Scritta nei primi anni Settanta dallo scozzese Williams Douglas Home vene in seguito adattata dal celebre autore teatrale francese Marc Gilbert Sauvajon. Famosissima è la versione degli anni ’70, diretta e interpretata da Alberto Lionello al cui fianco recitava Valeria Valeri. Celebre è anche la versione cinematografica diretta da Luigi Salce con due giganti della commedia italiana: Ugo Tognazzi e Monica Vitti.

“L’ANATRA ALL’ARANCIA” è in scena da martedì 23 a domenica 28 gennaio al Teatro della Corte. Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30; domenica ore 16. La recita del giovedì inizia alle 19.30.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d