Passa ai contenuti principali

EROI PERDUTI - scritto e diretto da Lorenzo Giroffi


EROI PERDUTI

scritto e diretto da Lorenzo Giroffi
con Simone Bobini, Piero Grant, Francesco Brunoni, Gaia Scopelliti, Alessandro Solombrino

AR.MA TEATRO
via Ruggero di Lauria 22
25 gennaio 2018 – h.21

Arriva all' Ar.Ma Teatro il testo di Lorenzo Giroffi, Eroi Perduti. In scena, il 25 gennaio alle ore 21.00, Simone Bobini, Piero Grant, Francesco Brunoni, Gaia Scopelliti, Alessandro Solombrino diretti dallo stesso autore.

Luciano da un bar di borgata romana legge la corrispondenza d'amore tra i suoi nonni: Giacinto e Maria. Lettere che portano d'un colpo nell'Etiopia fascistizzata, dove Giacinto combatte con i fantasmi di un regime a cui non crede più e le violenze poco eroiche a cui è costretto ad assistere. Giacinto scrive a Maria, lettere di disillusioni e violenza, ideologie smascherate e partigiani non così lontani. In Etiopia s'ascoltano gli ordini impartiti dai gerarchi e le urla degli etiopi colonizzati divenuti spie per gli inglesi. Maria queste lettere non le riceve durante quegli anni.

Giacinto faceva parte del corpo della PAI, polizia fascista che operava nelle colonie africane e che in qualche misura tradì il regime. Dopo la sconfitta in Etiopia e qualche anno in clandestinità, Giacinto rientra in Italia, quando la seconda guerra mondiale era nel suo atto finale. Si rese protagonista di un'azione clamorosa, osteggiata da Maria, anomala per un fascista.

Luciano propone queste lettere ad un barista che invece vive con il mito del nonno partigiano.

Le razzie della colonizzazione italiana, la collaborazione tra chi in guerra era ufficialmente nemico, l'oblio lasciato ai reduci tornati dalle terre perdute: gli eroi perduti. Tutto nelle lettere ritrovate da Luciano.

Lorenzo Gioroffi

31 anni. Negli ultimi anni ha realizzato reportage andati in onda su Rai, Sky, The Guardian,Rtl, Rsi, La7,che hanno ricevuto anche premi internazionali. Si è occupato dei conflitti lungo i confini curdi, degliaffari di camorra, del conflitto nel Donbass, della rivoluzione burkinabé ed il mercato clandestino dell'oro nel

Sahel, della crisi socio-economica venezuelana, degli attentati e lo Stato d'emergenza in Francia. Ha realizzato assieme a due colleghi l'inchiesta “La seconda vita di Majorana”. Ha pubblicato i saggi “Ucraina, la guerra che non c'è”, “Il mio nome è Kurdistan”. Ha documentato la battaglia di Mosul, Iraq e raccontato le periferie romane. In uscita per Mimesis il romanzo "Il fornaio".
-----------------------------------------

Eroi Perduti

scritto e diretto da Lorenzo Giroffi

con Simone Bobini, Piero Grant, Francesco Brunoni, Gaia Scopelliti, Alessandro Solombrino

scene Giuseppe Grand

musiche Giuseppe Giroffi, Raffaele Crisci

costumi Giorgio Amendola

foto Eva de Prosperis

Ar.Ma Teatro
via Ruggero di Lauria

Per info 0639744093 info@capsaservice.it

Biglietto- 10€

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d