Passa ai contenuti principali

BOLERO DE RAVEL - ZAPATEADO DE MOZART - FLAMENCO LIVE


BOLERO DE RAVEL ZAPATEADO DE MOZART FLAMENCO LIVE

JUAN MANUEL CARRILLO
LUIS ORTEGA

5 febbraio ore 20.45
Teatro Nuovo
Arriva al Teatro Nuovo di Milano il Bolero de Ravel, la fusione di due stili: la danza spagnola e il flamenco, portato alla sua dimensione massima. IL 5 febbraio sarà in scena uno spettacolare connubio di forza e attenzione al dettaglio. 

Carico di movimento tra ritmo e luci. Zapateado de Mozart è stato adattato con il chitarrista Jeronimo Maya, composto in tono minore, segue la tradizione dei grandi concertisti di chitarra flamenca (come ricordano la zapateado in Re Sabicas o le percussioni di PacoPac Luica) e propone la sua personale versione espressiva di chitarra solista. È ricco di ritmo, accenti e battute di arresto. Dalle note al virtuosismo del gioco di gambe e di luci. La coreografia è ispirata all'unione di due elementi imprescindibili del Flamenco; da un lato gli elementi estetici (costumi) e dall'altra gli elementi espressivi (significato, il ritmo, sentimento). Si trasmette così la più̀ tradizionale essenza del Flamenco, creando un ponte con gli aspetti più̀ moderni di quest’arte. Elementi predominanti sono il ritmo e la vivacità̀ come si può̀ vedere in occasioni diverse: 'Le gioie di Cordoba', 'Seguiriya', 'Farruca' 'Solea solea por Buleria' 'Tangos' Bulerias'.

LA COMPAGNIA

Alla fine del 1998 Juanma Carrillo fonda la Compagnia di Flamenco JUANMA debuttando con lo spettacolo Cordoba y sus raices flamencas (Cordoba e le radici del flamenco). Lo spettacolo dalla trama e dal movimento avvincente ha ottenuto notevoli apprezzamenti di pubblico e di critica. Nel marzo 1999 Juanma Carrillo viene invitato, insieme alla Compagnia, a partecipare come artista al III Certamen de Saetas, dove, ancora una volta, viene elogiato dalla critica.

Nel giugno del 2002 presenta al Teatro Albeniz di Madrid un nuovo spettacolo Vivencias al aire. Nell’aprile del 2003, presenta, sempre all’Albeniz una nuova coreografia Algo Nuestro.

Nel 2004 presenta, al Teatro Real di Madrid, uno spettacolo con le coreografie Algo nuestro y De raiz, con la collaborazione dell’Orchestra Sinfonica di Madrid, riproponendolo poi nel 2005.

Da questo momento concentra la sua energia in questo progetto artistico portandolo in giro per il mondo, in Giappone, in Grecia, in Francia, in Russia, e in Cina attraverso diverse coreografie: A golpe y tacon, En blanco y negro, 5x3, Flamenco a bocajarro, Destemplao, En mi silencio.

JUAN MANUEL CARRILLO

Laureato in Danze Spagnole, qualificato in danza classica livello medio al Conservatorio Professionale di Danza Cordoba, con un Master in arte scenica per l’Istituto di Alicia Alonso e per l’Università Rey Juan Carlos I de Fuenlabrada di Madrid.

Maestro di flamenco al Conservatorio Professionale di Danza Fortea di Madrid fin dall’anno 2002.

Responsabile degli Studi del CP Danza Fortea fin dal corso del 2011 e Direttore durante i corsi 2015-2016.

Forma la sua Compagnia “Compagnia Flamenca Juanma” nell’anno 1998.

Riceve numerosi premi e diverse coreografie in distinti concorsi di Danza Nazionale.

Attualmente fa parte di diverse giurie, realizza composizioni coreografiche e porta in scena gli spettacoli con la propria Compagnia.


LUIS ORTEGA

Grandi nomi del mondo del flamenco come quello id Matilde Coral, Rafael ‘El Negro’ e ‘El Mimbre’ fanno parte degli esordi di Luis Ortega, eccezionale artista di danza spagnola e flamenco. Con loro iniziò ad apprendere l’arte e a metterla in scena.

Lo seguirono, nella sua carriera professionale, al festival di Andalucia dove Luis Ortega partecipava con i suoi fratelli Juan e José Ortega e altri artisti. È anche l’epoca dei suoi primi anni di danza spagnola e classica ai Conservatori di Cordoba e Siviglia.

Luis ha conseguito una laurea in danza spagnola con il massimo dei voti presso il Conservatorio Reale di Musica e Danza di Madrid.

Il Balletto Nazionale di Spagna si trova nel percorso professionale Ortega e in diverse occasioni ha fatto parte del cast della Compagnia. Dal 1987, per quattro anni, il ballerino, lavora sotto la direzione di José Antonio Ruiz, interpretando tutto il repertorio allora proposto. Nel 1995 il ritorno al Natinal Ballet come primo ballerino, e nel 1999, artista ospite si esibisce sotto la direzione di Aida Gomez. Altri gruppi e gli artisti con cui ha lavorato Luis Ortega sono il Balletto Spagnolo di Madrid, l'Yoko Komatsubara, per la quale ha coreografato diversi spettacoli, Carmen Cortés e Isabel Bayon. Luis Ortega lavora dal 2002 in compagnia di Sara Baras partecipando come ballerino e coreografo in produzioni come Mariana Pineda, Sabores e Carmen, dove svolge il ruolo di Don José ottenendo delle ottime recensioni sul suo ruolo di artista. Luis Ortega è anche docente di danza spagnola e flamenco in vari Paesi.

Coreografia ispirata all'unione di due elementi imprescindibili del Flamenco. Da un lato gli elementi estetici (costumi) e dall'altra gli elementi espressivi (significato, il ritmo, sentimento), Si trasmette così la più tradizionale essenza del Flamenco e creando un ponte con gli aspetti più moderni di quest’arte. Elemnti predominanti sono il ritmo e la vivacità come si può vedere in occasioni diverse: 'Le gioie di Cordoba', 'Seguiriya', 'Farruca' 'Solea solea por Buleria' 'Tangos' Bulerias'.


Teatro Nuovo di Milano

Piazza San Babila

per info e prenotazioni tel. 02.794026

www.teatronuovo.it


Commenti

Post popolari in questo blog

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Spring Awakening - 18 e 19 maggio al Teatro Guanella di Milano

                                             DOPO I DUE SOLD OUT A BUCINE E FIRENZE IL 18 E 19 MAGGIO ARRIVA A MILANO IL PLURIPREMIATO ROCK MUSICAL SPRING   AWAKENING   UN NUOVO ALLESTIMENTO REALIZZATO DAL REGISTA E PRODUTTORE   DENNY LANZA   L’EMOZIONANTE  SCHOOL EDITION  DEL CONTROVERSO MUSICAL SULL’ADOLESCENZA, VEDE PROTAGONISTI GLI ALLIEVI DI MTA – MUSICAL TIMES ACADEMY , L’ACCADEMIA DI MUSICAL PIÙ IMPORTANTE DELLA TOSCANA   Tratto dall’opera di Frank Wedekind Libretto e Testi Steven Sater Musiche Duncan Sheik   Regia Denny Lanza Coreografie Denny Lanza e Giovanni Ceniccola Direzione Musicale Armando Polito Traduzione e adattamento Maria Chiara Chiti Aiuto regia: Rocco Di Donato Questa produzione è presentata grazie a un accordo con Music Theatre International   Musical Times, realtà di formazione e produzione diretta da Denny Lanza, porta in scena il nuovo allestimento italiano di Spring Awakening, il controverso rock musical vincitore di numerosi Tony Awards, basato sull’opera di