Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

Ultimi appuntamenti al salotto di Pulcinella


I nuovi appuntamenti al Piccolo Teatro Il Salotto di Pulcinella
Cantata di Natale, Napolimalia e un omaggio a Massimo Troisi
dal 14 al 17 dicembre

Prima della pausa natalizia il Piccolo Teatro Il salotto di Pulcinella regala al suo pubblico altre quattro imperdibili serate. Nando Citarella, Giulia Maglione e un omaggio al grande Massimo Troisi saranno gli ultimi spettacoli di questo 2017, anno che ha consolidato il teatro come polo centrale della tradizione napoletana.

Il 14 dicembre alle ore 20.30 subito dopo la cena tipica napoletana, è in scena La Cantata di Natale, un viaggio nell’Italia popolare attraverso le canzoni della tradizione legata alla festa più attesa dell'anno. Ad accompagnarci sarà al il gruppo La paranza del bravissimo Nando Citarella. Un percorso che riguarda l’intera penisola, dalla Sicilia al Friuli, dal Piemonte alla Sardegna, passando per Campania e Calabria. Il tutto però visto e raccontato da un gruppo di musicanti, zampognari e non solo. Un gruppo di suonatori e cantanti, che per tutto lo spettacolo non si limiteranno a proporci una serie di brani natalizi, spesso tanto belli e suggestivi quanto poco conosciuti, ma ci racconteranno anche il loro rapporto con il Natale, con la tradizione, la devozione e soprattutto con la musica popolare che a questa straordinaria Festa fa riferimento. Una serata ricca melodie consacrate dalla tradizione, ma anche una festa di dialetti, di suoni e ritmi diversi, di riti e tradizioni che si mescolano, ma ognuno con la sua forza e la sua bellezza. Un’ora e mezza di concerto, accompagnato da un narratore che man mano guiderà il pubblico attraverso i canti e le musiche che ogni anno, a Natale, accompagnano i giorni del Bambino e della stella. Le canzoni in programma sono state scelte da Giandomenico Curi e Nando Citarella, così come i testi dello spettacolo.

Il 15 e 16 dicembre torna in scena Giulia Maglione con Napoliamalia. Napoli e altre storie con la bravissima cantante accompagnata al contrabasso e chitarra dal M° Bruno Pantalone. Mentre la voce narrante è di Maurizio Yorck. Le note e le melodie della musica napoletana si fondono, come in un incanto, con le meravigliose atmosfere jazz, swing e bossanova. L’obiettivo del progetto è di far conoscere la musica napoletana e Napoli anche a chi, per poca conoscenza o per i motivi diversi, non l’amasse particolarmente. L’incontro con Bruno Pantalone, musicista e arrangiatore, anche lui napoletano, è decisivo per trasformare i concerti in un racconto in musica di storie, aneddoti e curiosità.Lavori che hanno accompagnato la nascita di brani classici napoletani dal ‘500 fino ai tempi più recenti, in una chiave davvero particolare, con arrangiamenti assolutamente inaspettati che, nel rispetto delle melodie originali, trasportano l’ascoltatore in emozioni senza età e senza tempo.

Il 17 dicembre alle ore 18.00 Il Salotto del quartiere Monti rende omaggio a Massimo Troisi, all’ultimo Pulcinella. L’ultima evoluzione di quella maschera che fu prima di Petito, poi di Scarpetta, del grande Eduardo, poi dell’indimenticabile Totò fino a Troisi. “Il Massimo che possiamo fare” spiega il direttore artistico Vincenzo de Vivo “è che Stasera pazziamme ‘cu ‘e Stelle”. Questo è il titolo dello spettacolo che vede sul palco Giuseppe Gifuni.

Lo spettacolo racconta l’incontro e l’amicizia con Massimo Troisi. Il tutto è accompagnato da musica e canzoni dal vivo, portando il pubblico nel mondo di Troisi, con le prove di scena, e con le gag indimenticabili del trio (Arena, De Caro, Troisi) fino alla sua ultima interpretazione poetica “Il Postino”.

“Troisi è ormai nella nostra memoria collettiva, ma i significati più profondi delle sue sceneggiature sono ancora da scoprire” racconta l'attore Gifuni. Grazie al suo talento, Massimo ha costruito la sua anticonformistica comicità.

La lente attraverso la quale si vedrà il suo lavoro, metterà a fuoco i suoi aspetti morali più inconsueti.

Massimo Troisi è autore di un insieme di messaggi nascosti, lanciati attraverso la risata.

Ha un codice interiore composto dal mestiere di far ridere e dalla capacità di comunicare una coscienza che va al di là della scena. Sarà interessante scoprire il Massimo Troisi più nascosto, più discreto, il più umile, ma anche il più profondo
-----------------------------------------

IL SALOTTO DI PULCINELLA

via Urbana, 11 - 00184 Roma

14/15/16 dicembre ore 20.30

tel. 06 48.23.339 - cell. 347.7327033 - email: info@ilsalottodipulcinella.com

Spettacoli con degustazione menù completo:

h. 20.30 – Euro 25

17 dicembre ore 17.00

Spettacolo 20€

Commenti

Post più popolari