Passa ai contenuti principali

TICKET TO RIDE - Trilogia Beat


12 | 31 dicembre

Tieffe Teatro Milano
presenta

TICKET TO RIDE

Trilogia Beat

prima nazionale

regia Emilio Russo

assistente alla regia Claudia Donadoni

con Barbara Begala, Eugenio Fea, Helena Hellwig, Leda Kreider, Dario Mené,
Martina Sammarco, Maria Vittoria Scarlattei, Jacopo Sorbini, Chiara Tomei,
Josefina Torino, Francesca Tripaldi, Emanuele Turetta

musiche Andrea Salvadori
scene Lucia Rho
costumi Pamela Aicardi
videoproiezioni Paride Donatelli
luci Mario Loprevite

DURATA 105 minuti

Emilio Russo dirige 12 giovani attori nella nuova produzione di Tieffe Teatro, Ticket to ride, in scena al Teatro Menotti dal 12 al 31 dicembre.

Gli arrangiamenti e le musiche dello spettacolo sono firmate da Andrea Salvadori, compositore e inventore di suoni della Compagnia della Fortezza di Volterra e collaboratore storico di Armando Punzo.

Niente celebrazioni sui Beatles, come dichiara lo stesso regista, bensì l’idea è di raccontare, proseguendo sulla linea dell’intreccio tra parole e musica, e omaggiare quella generazione che, spinta da un vento nuovo, voleva ed ha cambiato il mondo.

Se i Beatles o gli anni Sessanta hanno avuto un messaggio, era questo: impara a nuotare. Punto. E una volta che hai imparato, mettiti a nuotare.

Lo spettacolo non è un omaggio ai Beatles o alle loro canzoni, è un omaggio ad una generazione, quella che ha scoperto all’improvviso che essere giovani non era solamente un passaggio, ma era un tempo da vivere al ritmo di nuovi suoni, di nuove parole, colori, pensieri. I confini e le frontiere, reali e mentali, non erano più fatte per fermare e dividere, ma per superare e incontrare. 

Nasceva una nuova geografia, un mondo da collegare col filo rosso della voglia e della passione dentro un tempo che non andava più perso. Il sogno delle mille lire al mese era lontanissimo dai progetti di quella generazione, che dentro quella nuova geografia voleva esserci in qualche modo, a volte ci riusciva, molto più spesso immaginava, ma indietro, comunque, non sarebbe più tornata. E allora c’era bisogno di un ticket to ride, un biglietto per viaggiare o per provarci. Ispirazione e modello di quella generazione - di tutte quelle successive - sono stati anche e soprattutto quegli accordi così semplici e strampalati. In quelle parole nuove, in una lingua che all’improvviso avevamo imparato tutti, quella generazione così vicina e così lontana dalle bombe atomiche e dai gas nazisti, così vicina e così lontana dalle nuove guerre e dai muri costruiti ed abbattuti, cercava il senso alla propria vita e il sapore forte della ribellione e la voglia di andare. Ticket to Ride è dedicato proprio alle storie di viaggi fatti e immaginati, partenze e ritorni. Proseguendo la linea della contaminazione tra la parola e la musica lo spettacolo prova a ricostruire atmosfere e suggestioni di un’epoca e una generazione chiamata a cambiare il mondo, o perlomeno a camminare da funamboli sul filo di un finalmente possibile.

Emilio Russo
----------------
SCALETTA BRANI MUSICALI
di J. Lennon, P. McCartney

Ticket to ride
Dear Prudence
Yer Blues
Eleanor Rigby
I’m the Walrus
Happiness is a warm gun
Come together
Blackbird
Carry that Weight
------------------

BIGLIETTERIA 

PREZZI dal 12 al 30 dicembre

intero 28.00 € + 1.50 € prevendita

ridotto over 65/under 14 - 14.00 € + 1.50 € prevendita

martedì e mercoledì posto unico 14.00 € + 1.50 € prevendita


PREZZI SPECIALE SERATA DI CAPODANNO

ore 19.00

intero - € 31.50 + € 3.50 prevendita (totale € 35)

ridotto under 14 - € 20 + € 2 prevendita (totale € 22)



ore 22.00

per lo spettacolo delle 22.00 è previsto un brindisi con panettone e piccola pasticceria

intero - € 50 + € 5 prevendita (totale € 55)

ridotto under 14 - € 31.50 + € 3.50 prevendita (totale € 35)

TEATRO MENOTTI

Via Ciro Menotti 11, Milano - tel. 02 36592544 - biglietteria@tieffeteatro.it


ORARI BIGLIETTERIA

Dal lunedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00

domenica ore 14.30 | 16.30 solo nei giorni di spettacolo


Acquisti online

con carta di credito su www.teatromenotti.org



ORARI SPETTACOLI

martedì, giovedì e venerdì ore 20.30

mercoledì e sabato ore 19.30 (eccetto le prime ore 20.30)

domenica ore 16.30










Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol