Passa ai contenuti principali

AQUAI - Concerto di Natale



DOMO EMIGRANTES feat. ARSENE DUEVI

AQUAI


Concerto di Natale

Teatro Comunale di Cagli - Sabato 23 dicembre 2017 ore 21.00

Sabato 23 dicembre alle 21.00 il Teatro di Cagli ospita il concerto di Domo Emigrantes, giovane band legata alle tradizioni del Sud Italia che presenta il suo nuovo progetto AQUAI, realizzato con la collaborazione di Arsene Duevi, cantante e polistrumentista del Togo. Uno spettacolo pieno di energia, un incontro di culture musicali tra Sud Italia, Medio Oriente e Africa Nera. AQUAI in dialetto salentino significa "Qui", ed è una celebrazione di quello che il mare Mediterraneo potrebbe e dovrebbe ritornare a essere: un luogo di vita e di scambio, uno spazio in movimento che separa e unisce allo stesso tempo.

L'incontro tra Domo Emigrantes e Arsene Duevi nasce sulla base di un dialogo artistico e culturale di grande intensità, e i loro concerti ne sono la testimonianza viva. Spettacoli coinvolgenti e pieni di musica profondamente sentita, che guidano il pubblico in un viaggio affascinante. Un vero e proprio inno alla vita in cui il mar Mediterraneo riacquista la sua vera natura di luogo di incontro e meditazione, con uno sguardo alle migliaia di persone che, ogni giorno, si mettono in viaggio guidate dalla speranza.

Domo Emigrantes è una formazione musicale nata nel 2009, composta da sei giovani musicisti legati profondamente alla musica popolare del sud Italia, in particolare Puglia e Sicilia. Il loro lavoro per la valorizzazione di queste tradizioni ha ricevuto diversi riconoscimenti (Premio della Critica al Concorso Parodi, Bando SIAE Nuove Opere 2016). Domo Emigrantes è una band aperta alla proposta di diverse musiche tradizionali, ma che ha un legame speciale con la pizzica. Molto attivi dal vivo hanno suonato in tantissimi concerti in Italia e in Europa. AQUAI è il loro terzo lavoro discografico.

Arsene Duevi è un musicista e sciamano del Togo. Cantante, cantautore e polistrumentista, nonché direttore di coro, educatore ed etnomusicologo. Prima di lasciare Lomè, capitale del Togo è stato direttore del coro della Cattedrale della città. È arrivato a Milano nel 2002, debuttando nel 2003 come compositore al Conservatorio. Ha suonato in numerosi eventi e festival collaborando con con Giovanni Falzone, Roberto Zanisi, Tetè Da Silveira, Gennaro Scarpato e Adalberto Ferrari. Ha pubblicato due Cd.

Con AQUAI il Teatro di Cagli propone un concerto di Natale originale e ricco di valori, per ricordare l'importanza della solidarietà e dell'apertura all'incontro tra le culture.

Questo concerto chiude la prima parte del cartellone del Teatro Comunale di Cagli, una programmazione che ha visto otto spettacoli di qualità di cui due anteprime nazionali e tre anteprime stagionali, e poi il concerto esclusivo della Filarmonica Gioachino Rossini con il Maestro Renzetti che per una sera ha trasformato il Teatro in un magico e irripetibile set video.


Biglietti: Ingresso Unico 10,00 €

Botteghino del Teatro: Tel. 0721 781341 - e mail: botteghino.teatrodicagli@gmail.com

Ticket Online: http://www.liveticket.it/istituzioneteatrocomunalecagli

Istituzione Teatro Comunale di Cagli - Ufficio Cultura Comune di Cagli: Tel. 0721 780731



www.teatrodicagli.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol