Passa ai contenuti principali

Torna al teatro Brancaccio "SPORT tra EPICA ed ETICA"



MARCO MAZZOCCHI INCONTRA 

MAURIZIA CACCIATORI – GIACOMO GALANDA - ROBERTA VINCI

DIREZIONE ARTISTICA GABRIELE GUIDI

20 NOVEMBRE 2017

Il 20 novembre torna al teatro Brancaccio "SPORT tra EPICA ed ETICA"; i grandi nomi dello sport nazionale si raccontano sia come sportivi che come uomini. Le grandi emozioni, il sacrificio e le gioie dei grandi successi, ma anche spazio ai segreti della loro carriera e alle domande del pubblico in sala. Marco Mazzocchi - Rai Sport - conduce con efficacia il confronto tra i campioni presenti sul palcoscenico del Brancaccio. Dopo Rino Gattuso e Martin Castrogiovanni che, con successo, hanno inaugurato la rassegna, è la volta, lunedì, 20 novembre, alle ore 21:00 di tre mitici volti dello sport nazionale: MAURIZIA CACCIATORI (volley), GIACOMO GALANDA (basket) e ROBERTA VINCI (tennis).

Le vicende del mondo dello sport degli ultimi anni (calcio-scommesse, doping, scandali) allontanano il pubblico da un universo che sembra aver perso i propri valori. L'obiettivo di questi eventi è incontrare protagonisti sani dello sport - che hanno caratterizzato la propria carriera con alto profilo comportamentale - per trasmettere i valori e le idee che li hanno guidati, analizzando lo stato attuale del mondo dello sport. La rassegna si avvale dell'ausilio di immagini e video tratti dall'immenso archivio multimediale di Rai Sport, in cui il pubblico partecipa interagendo con gli sportivi, condividendo emozioni e ponendo domande sul tema. A completamento della natura degli eventi, i protagonisti sportivi dell'incontro potranno scegliere un'organizzazione no-profit alla quale devolvere il 25% dell'incasso.

Gabriele Guidi
Direzione Artistica
-------------------------

MAURIZIA CACCIATORI

"La pallavolo è stata la mia maestra di vita: a 15 anni sono andata via di casa e sono cresciuta lontana dalla mia famiglia. Lo sport mi ha quindi realizzata prima come donna e poi come atleta"

GIACOMO GALANDA

"Ho vissuto tante sconfitte: finali, play-off, in Nazionale... Attraverso la capacità di saper perdere riesci a costruire dentro quel carattere, quella voglia di emergere che ti porterà poi a vincere nella maniera giusta"

ROBERTA VINCI

"Capacità di sacrificio, dedizione e volere fortemente una cosa: sono gli unici atteggiamenti che pagano davvero nella vita. Lo sport, che sia praticato ad alti livelli o amatoriale, ti dona questa mentalità”.
----------------------------------------------

Il Teatro Brancaccio di Roma aderisce alla campagna “Posto occupato” #30giorniNO contro tutte le violenze di genere.

Fino al 25 novembre - Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne - ogni sera lasceremo un posto simbolicamente per una donna, che avrebbe voluto essere presente a Teatro, a sorridere, riflettere, magari commuoversi, ma che non potrà in quanto vittima di violenza.

Prezzi da 24 a 12 euro

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol