reFusi - Saverio Marconi al Teatro San Babila

16:54


RINVIATO A DATE DA DESTINARSI
-------------------------------------------


dal 12 al 17 dicembre

SAVERIO MARCONI

FABIO AVARO ENZO CASERTANO


reFusi

di Roberta Skerl

regia Vanessa Gasbarri

L'esilarante commedia di Roberta Skerl che segna il ritorno sul palco di Saverio Marconi con una commedia in scena con Fabio Avaro, Enzo Casertano

Al Teatro San Babila dal 12 al 17 dicembre, una commedia dall'ironia trascinante ed al contempo capace di rivolgere uno sguardo lucido, disincantato ed acuto alla società che ci circonda, con tutte le sue piccole e grandi follie che mettono a repentaglio il nostro equilibrio sempre più precario.

"reFusi" nasce dall'incontro di due personalità femminili coraggiose, argute interpreti nei loro lavori precedenti della realtà quotidiana di questo insensato universo: il testo denso di intuizioni ed emozione di Roberta Skerl, drammaturga milanese dalla penna particolarmente prolifica ed originale, incontra la regia appassionata ed incisiva di Vanessa Gasbarri, capace di vestire ogni commedia di ritmo, energia e sentimento. "reFusi" segna il ritorno sul palcoscenico di Saverio Marconi in una commedia brillante dopo un lungo percorso di direzione registica costellato da innumerevoli successi (dal "Pinocchio" con le musiche dei Pooh a "Cabaret", dalla prima versione italiana del musical "Cats" firmata assieme a Daniel Ezralow sino a "Grease" e al più recente "Frankenstein Junior"); con lui sul palco un terzetto di irresistibili paladini della commedia all'italiana: il poliedrico ed effervescente Fabio Avaro, l'impetuoso spirito partenopeo di Enzo Casertano.

I refusi sono gli errori di stampa e sono l’ossessione di Rodolfo Marra (Saverio Marconi), che nella vita faceva il correttore di bozze. Anche ora che non lo è più, gli strafalcioni che continuamente vede sui libri e i giornali costituiscono per lui una ragione di angoscia e tormento.

Ma in un momento di grave depressione, non sono più solo gli errori di stampa ad agitarlo. Bensì tutti gli svarioni, le incongruenze, le scorrettezze e insensatezze di questo folle mondo.

Il giorno in cui due inconsapevoli tecnici dei citofoni (Fabio Avaro ed Enzo Casertano) suonano a casa sua per cambiargli l’impianto, Rodolfo perde la testa. Sente il bisogno di sfogare con qualcuno la propria pena e, armato di una pistola, prende in ostaggio i due poveretti e la domestica ucraina (Maria Lauria) che gli fa le pulizie, poi.......

Roberta Skerl e Vanessa Gasbarri danno vita a questa inedita e divertentissima commedia da non perdere. 
-------------------
scene e costumi Katia Titolo

disegno luci Giuseppe Filipponio

musiche a cura di Raffaello Angelini

assistenti alla regia Olimpia Alvino, Alessandro Salvatori e Stefano Starna

Vanessa Gasbarri - Regista. Laurea in Regia presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico" di Roma. Firma la sua prima regia con un adattamento de "La locandiera" di Goldoni andato in scena al Teatro Tor di Nona di Roma. Dirige poi “La favola del figlio cambiato” con M. Bordoni e gli allievi dell'ANAD Silvio D’Amico, “Gardenia, sette giornate ed un tramonto” di Maricla Boggio, con Giorgia Trasselli, e “Hanno buttato Macbeth”, liberamente ispirato al “Macbeth” di W. Shakespeare. Dirige ed interpreta il "Mistero buffo" di Dario Fo e Franca Rame, con Theano Vavatziani. Cura poi la regia di "Romeo e Giulietta, una scelta d'amore" (con l'Associazione Culturale Fareteatro "laboratorio universitario arti sceniche di "L'Aquila"), "Post.it", "L'Ennesima Giovanna" (di L. Melchionna, con Cristiana Vaccaro, per la rassegna Teatri Possibili 2005-2006), "Abelardo ed Eloisa. Duetto" (di M. Boggio, con M. Bordoni e M. Prayer) e "Love & Crash" (drammaturgia di Masolino D'Amico). Mentre parallelamente coltiva le attività di responsabile di produzione (per Viola Produzioni srl e Sala Umberto srl) e di direttore amministrativo per Teatro e Società srl, firma la regia di una serie di commedie accolte dal caloroso ed unanime consenso di pubblico e critica: "Finchè vita non ci separi" di G. Clementi, con Giorgia Trasselli, Antonio Conte e Cristiana Vaccaro; "Clandestini" di G. Clementi, con Marco Cavallaro, Andrea Perrozzi, Antonia Renzella ed Alessandro Salvatori; "Forma Mentis" di A. Aldini, G. Clementi e V. Gasbarri con Aldo Aldini; "La Spallata" di G. Clementi, con Antonio Conte, Giorgia Trasselli e Gabriella Silvestri; "Il tempo delle mele...cotte" di G. Clementi, con Giorgia Trasselli e Antonio Conte.

Roberta Skerl - Autrice. Milanese, risiede a Roma. Diplomata in Scrittura Drammaturgica alla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano si occupa di scrittura dagli anni Ottanta e ha lavorato in ambito televisivo, cinematografico ed editoriale. Per il teatro ha scritto una dozzina di testi, prevalentemente commedie. Con "Malagueña", rappresentato al Teatro della Visitazione di Roma nel 2010, ha vinto il Premio Mario Tobino per il Teatro 2010 e il Premio Donne&Teatro Inner Wheel 2011. "La villa" - finalista al premio Donne&Teatro Inner Wheel 2002- è andato in scena al Teatro Manzoni di Roma con Ivana Monti e Pietro Longhi nel 2001 ed è stato poi ripreso in altri allestimenti. In qualità di autrice ha realizzato i seguenti spettacoli di Commedia Teatrale Italiana Contemporanea: “Questi figli amatissimi” (andato in scena al Teatro Roma di Roma dall’11 febbraio al 2 marzo 2014), “La notte della Tosca”, “I Refusi”, “Believe It!” e “Ballo di corte nella sala delle cariatidi”.

Saverio Marconi - Attore. Nasce a Roma qualche anno fa, inizia la propria attività di attore teatrale con Garinei e Giovannini e successivamente presso il Teatro Stabile di Torino; fa parte i importanti compagnie con Paolo Stoppa, Enrico Maria Salerno, Glauco Mauri, Valeria Morriconi; entra poi a far parte della cooperativa G.S.T. di Gabriele Lavia. Dopo alcune esperienze cinematografiche, viene scritturato da Paolo e Vittorio Taviani per il ruolo di Gavino in “Padre Padrone”, che gli vale il Palmares al Festival di Cannes e il Nastro d'argento al migliore attore esordiente. Al cinema lavora tra gli altri, come protagonista, con Gillo Pontecorvo (Ogro), Luigi Comencini (Voltati Eugenio) e Pasquale Squitieri (Pazza Selvaggia). Nel 1988 fonda con Michele Renzullo la Compagnia della Rancia in cui è attore, regista, autore, produttore e direttore artistico. Firma la regia dei musical “La piccola bottega degli orrori”, “A Chorus Line”, “La cage aux folles”, “Cabaret” “Dolci vizi al foro”, “West side story”, “Cantando sotto la pioggia”, “Sette spose per sette fratelli” “Le notti di Cabiria” “Grease”, “Hello, Dolly!”, “A qualcuno piace caldo”, “Dance!”, “Pinocchio” con le musiche dei Pooh, “Sweet Charity”. Cura la regia delle opere liriche “Don Pasquale”, “L’elisir d’amore” e “Nabucco”. Firma con Federico Bellone la prima produzione italiana di un musical Disney: "High School Musical". Nel 2009/2010 firma, insieme a Daniel Ezralow, la prima versione italiana del musical "Cats", che risulta lo spettacolo più visto della stagione. Nel 2011 torna a proporsi come attore di prosa, interpretando "Variazioni Enigmatiche" di Eric-Emmanuel Schmitt, sotto la regia di Gabriela Eleonori, e a dirigere uno spettacolo di prosa, "Rain Man", tratto dall'omonimo film. Negli ultimi anni dirige la nuova edizione di "Grease" e il debutto nazionale del musical "Frankenstein Junior".


SPETTACOLI AVRANNO LUOGO PRESSO IL TEATRO

PROSA martedì – giovedì – venerdì – sabato ore 20.30

mercoledì – sabato - domenica ore 15.30



BIGLIETTI euro 12/25

ORARI BIGLIETTERIA

La biglietteria è aperta da martedì a venerdì dalle ore 10 alle ore 17

Sabato dalle 14 alle 19

La biglietteria apre anche un’ora prima degli spettacoli

Domenica (solo nei giorni di spettacolo) dalle ore 14.30 alle ore 17




TEATRO SAN BABILA

Corso Venezia, 2/A - 20121 Milano -Tel. 02 798010

info@teatrosanbabilamilano.it

www.teatrosanbabilamilano.it




PARCHEGGIO CONVENZIONATO PIAZZA MEDA

BEST IN PARKING Piazza Meda, 2/A – 20121 Milano

Tariffa forfait di € 5,00 nella fascia serale dalle 18.30 alle 01.00



fascia pomeridiana dalle 14.30 alle 19.30

You Might Also Like

0 commenti