Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

MAMMA A CARICO – mia figlia ha novant’anni


MAMMA A CARICO 
Mia figlia ha novant’anni 

di e con Gianna Coletti 
drammaturgia Gianna Coletti e Gabriele Scotti 
regia Gabriele Scotti 

con estratti del film Tra cinque minuti in scena 
regia Laura Chiossone, produzione Rossofilm e MareMosso 

(Spettacolo realizzato con il Sostegno di FNP-CISL e CGIL) 

10,11,12 e 17,18 e 19 NOVEMBRE 
Teatro Linguaggicreativi 
Via Villoresi 26, Milano 

Ci sono migliaia di donne, di famiglie che si prendono cura di un genitore non più autonomo, eppure, nonostante sia un tema scottante e sempre più attuale, se ne parla ancora troppo poco. La vecchiaia malmessa è un tabù. Fa paura. 

MAMMA A CARICO - Mia figlia ha novant’anni è un monologo ironico e struggente, sul rapporto tra una donna di cinquant’anni, Gianna, e una vecchia ribelle di novanta, cieca, che porta occhiali 3D perché da sempre è abituata ad avere qualcosa sul naso, non cammina più e la testa ogni tanto va per conto suo. Quella vecchia è Anna, la madre di Gianna: spirito ribelle, ironia graffiante e grande cuore, sempre più egoista. 

Due donne che se si sorreggono l’una con l’altra, ma incredibilmente è la figlia ad avere più bisogno della madre per vivere. Entrambe commettono lo stesso errore: Anna, rifiuta la cecità, la vecchiaia e Gianna, non accetta di vedere sua madre perdere i pezzi. E tra uno scontro e l’altro, sensi di colpa, una risata, una cantata, un ricordo, si dipana il loro rapporto. Anna conduce caparbiamente la sua battaglia, morirà e rinascerà un’infinità di volte, sperando di essere immortale. Tutte e due insieme, vicine, lotteranno per strappare anni, mesi, giorni di vita, ma l’evento più naturale del mondo arriverà inesorabilmente. 

Il testo teatrale è tratto dal libro MAMMA A CARICO – Mia figlia ha novant’anni scritto dalla stessa Gianna Coletti (edito da Einaudi nel 2015), che ha venduto migliaia di copie e che presto verrà distribuito in Cina. Uno spettacolo multimediale, unico nel suo genere, che vedrà integrarsi recitazione e proiezione di scene tratte dal film Tra cinque minuti in scena di Laura Chiossone, che a sua volta propone la vita reale di Gianna e della madre Anna. 

Distribuito nelle sale nel 2013, Tra cinque minuti in scena è stato molto apprezzato da critica e pubblico, tanto che è stato vincitore del premio Cicae Art Cinema ad Annecy nel 2012, del premio Fice miglior Film Indipendente nel 2013 ed è stato premiato come miglior film al Miff di Mosca. 

Dopo il film e il libro, il testo teatrale conclude la trilogia del rapporto madre–figlia nella fase più delicata dell'esistenza: la vecchiaia, l’abbandono...

MAMMA A CARICO – mia figlia ha novant’anni, vuole essere una condivisione della propria esperienza, un piccolo aiuto per far sentire meno sole le tante donne che vivono con difficoltà questa situazione. 

Sarà uno spettacolo leggero, profondo, in cui ci si identifica, ci si commuove e si ride.

Commenti