Passa ai contenuti principali

Nuovo viaggio in Giappone per la Compagnia delle Seggiole di Firenze


La Fondazione Teatro della Toscana e la Compagnia delle Seggiole di Firenze in tournée in Giappone a Gifu, Kyoto e Nara dal 4 all’8 ottobre con Inquieto sia il genio – vita e opere di Leonardo Da Vinci e Michelangelo Buonarroti. Lo spettacolo è un inedito incontro scontro tra due uomini che hanno coltivato per una vita il sogno di essere artisti immortali.

Anteprima a Casa Buonarroti il 29 e 30 settembre.

Nuovo viaggio in Giappone per la Compagnia delle Seggiole di Firenze, l’ensemble guidato da Fabio Baronti e noto per le sue visite-spettacolo (in primis quella del Teatro della Pergola), che già nel 2009 portò a Kyoto, Gifu e Osaka il suo allestimento della Mandragola di Machiavelli.

La trasferta, questa volta patrocinata dalla Fondazione Teatro della Toscana, è originata da un invito del Gifu City Museum of History, che ospiterà, come parte delle celebrazioni per i 450 anni della denominazione della città di Gifu, la mostra Leonardo X Michelangelo, contenente disegni e altro materiale grafico dei due artisti e proveniente dal Mitsubishi Ichigokan Museum di Tokyo dove ha ottenuto un grande successo quest’estate. L’invito è corroborato dall’ultratrentennale patto di amicizia tra Firenze e Gifu, ricordato dalla statua del cormorano, uccello simbolo della città giapponese, collocata in piazza Gavinana.

Proprio a un inedito confronto tra Leonardo e Michelangelo è dedicato Inquieto sia il genio – vita e opere di Leonardo Da Vinci e Michelangelo Buonarroti, lo spettacolo che la Compagnia delle Seggiole rappresenterà a Gifu il 4 e 5 ottobre, il 7 ottobre a Kyoto e l’8 ottobre Nara, l’antica capitale del Giappone, e il cui testo, insieme all’allestimento, è a cura del Teatro della Toscana.

Un dibattito moderato da una figura femminile, che potrebbe essere uscita dal pennello di uno dei due, uno scontro destinato a disegnare la figura di due uomini che hanno coltivato per una vita il sogno di essere artisti immortali, pagandone, però, un alto prezzo. Gli interpreti dello spettacolo sono Fabio Baronti nei panni di Leonardo, Luca Cartocci in quelli di Michelangelo (ruolo già interpretato nel corso della visita della Compagnia alla Basilica di Santo Spirito) e Maya Quattrini in quelli della moderatrice. I costumi sono di Giancarlo Mancini, trucco e parrucche di Gherardo Bracco Filistrucchi della storica bottega fiorentina, contributi video di Andrea Nucci e l’organizzazione generale è di Kazuko Usui, storica rappresentante della cultura giapponese nel capoluogo toscano.

La scenografia si avvale dell’animazione in 3D a cura di Giovanni De Stefano e Paola Pacetti (3dSign- advanced visual communication) della celebre “Pianta della Catena”, dove, per la prima volta, Firenze e la sua vita quotidiana nel XV secolo sono raffigurate nella loro interezza, senza scelte selettive di edifici o monumenti. Opera del pittore e incisore Francesco Rosselli, tale veduta venne alla luce nella bottega cartografica di questi nella fiorentina Costa San Giorgio.

Leonardo Da Vinci e Michelangelo Buonarroti: due geni del sapere umano, due artisti e pensatori che hanno allargato con le loro opere gli orizzonti della mente umana. Nati a ventitré anni di distanza l’uno dall’altro, ebbero diverse occasioni per incontrarsi e anche scontrarsi. Così diversi, eppure così simili. Questo spettacolo racconta l’aspirazione di due ragazzi alla grandezza e alla perfezione attraverso l’arte, il loro vagabondare da una città all’altra, da Firenze a Milano, a Roma fino alla Francia. La loro dedizione inesauribile per la causa del sapere, il loro momenti difficili, la solitudine, la loro straordinarietà testimoniata dalle opere: le più conosciute ma anche quelle meno viste, e persino o forse soprattutto quelle mai realizzate. Perché la loro genialità, l’inquietudine della loro genialità sta proprio nella ricerca di una perfezione da trovare con l’opera successiva, fino alla fine.

Prima della partenza, il 29 e 30 settembre alle 21 è prevista un’anteprima di Inquieto sia il genio – vita e opere di Leonardo Da Vinci e Michelangelo Buonarroti a Firenze, nella Casa Buonarroti, dalla quale provengono alcune delle opere in mostra al Gifu City Museum of History. L’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria chiamando, tutti i giorni dopo le 14, il numero 333/2284784.

Commenti

Post popolari in questo blog

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

BROADWAY CELEBRATION - I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO

                                                                  Tour 2021/22 BROADWAY CELEBRATION I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Rent, Mamma Mia! Sister Act, Les Misérables, Cats, Hairspray, Hair, Grease, Evita, The Phantom of the Opera… PRESENTA UMBERTO SCIDA Una produzione Marco Caselle, Alex Negro per Palco5. I due fondatori uniscono la loro ventennale esperienza nel settore del Musical il primo, e nel Gospel internazionale il secondo, per dar vita ad una serata imperdibile con un cast di 24 performer e musicisti per i grandi successi del Musical. 10 sono i performer di fama nazionale che compongono la sezione dei solisti, accompagnati da una band d’eccezione e supportati da altrettanti coristi. Non sarà un semplice concerto, ma una esperienza di storytelling attraverso parole e canzoni, come insegna il teatro di Broadway. La serata, infatti, verrà raccontata da Umberto Scida, già noto in tutto il Paese

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio