Io Caravaggio - Scritto da Cesare Capitani

19:36




Diavolo Rosso
Ore 20 ANTEPRIMA

Io Caravaggio

Scritto da Cesare Capitani

con Cesare Capitani e Laetitia Favart

Ispirato al romanzo di Dominique Fernandez « La course à l’abîme »

Direzione d'attore di Nita Klein
Luci di Dorothée Lebrun

Canti tratti da opere di Claudio Monteverdi, Giulio Caccini, Michelangelo Grancini, Carlo Gesualdo eseguiti a cappella

Fotografie di Philippe Bruchot

Lo spettacolo è sostenuto dell’Istituto Culturale Italiano di Parigi

Il testo dello spettacolo “Io, Caravaggio” è pubblicato da Triartis

Asti Teatro - 28 giugno alle ore 20:00.

“Caravaggio rivive, davanti agli occhi dello spettatore, l’infanzia nel piccolo borgo lombardo, l’approccio alla pittura, i primi problemi con la giustizia, la fuga a Roma nella speranza di fare fortuna. Nella Città Eterna il giovane Michelangelo, grazie a pochi quadri carichi di una forza e di un erotismo mai visti, sconvolge la pittura e raggiunge la gloria. I potenti se lo contendono, i cardinali lo proteggono e rapidamente diventa il pittore ufficiale della Chiesa. Ma Caravaggio è un uomo dal carattere violento e solitario: un vero ribelle che rifiuta ogni compromesso, ogni vantaggio che il suo talento e i suoi contatti potrebbero garantirgli. Il suo modo di vivere è una costante provocazione, un affronto continuo alla morale: prende come modelli per i suoi quadri prostitute, malfattori e vagabondi; ama uomini e donne scegliendo spesso tra le pieghe più sordide della società; è sempre pronto a usare i pugni o la spada... In breve i processi a suo carico si moltiplicano: passa lunghi periodi in prigione, assapora il gusto amaro del declino e della miseria, si macchia di omicidio e viene condannato a morte. Si vede costretto a fuggire e ad errare tra Napoli, Malta, la Sicilia... La sua vita terminerà, in modo tragico e misterioso, su una desolata spiaggia al nord di Roma. Il racconto, vivo e palpitante, a tratti diverte con la sua ironia, a tratti fa riflettere grazie alla sua perspicacia, più spesso commuove perchè Caravaggio vi confessa anche i più intimi
pensieri, le sue angosce più vive. Apre il cuore e mostra la parte più cupa dell’anima”.
Cesare Capitani

--------------------
Cesare Capitani - Biografia

Diplomato alla Scuola « Paolo Grassi » di Milano, lavora tra la Francia e l’Italia come attore, autore e regista.

Scrive e interpreta Moi, Caravage – Io, Caravaggio spettacolo ispirato al romanzo di Dominique Fernandez La Corsa all’abisso (Éd. Grasset). Creato al Festival d’Avignone nel 2010, e poi presentato al Théâtre Lucernaire, al Théâtre de la Gaité, al Théâtre des Mathurins. In tournée tra il 2011 e il 2015 (Francia, Svizzera, Italia, Marocco) per più di 430 repliche. Il testo Io, Caravaggio è pubblicato dalle Edizioni Triartis. 



Scrive e interpreta L’Autre Galilée – L’Altro Galileo (Edizioni Triartis), spettacolo creato al Théâtre Lucernaire, 2015/2016. Regia di Thierry Surace. In tournée in France nel 2016. 

Scrive e interpreta Promenade… in Italia spettacolo con musica sulle differenze culturali tra Italia e Francia. Creato nel 2015. In tournée nel 2016.

A teatro è diretto, tra gli altri, da :

- Giorgio Strehler né I Giganti della montagna di L. Pirandello
- René Loyon in Penthesylée di H. Von Kleist
- Michel Vershaeve né La Fausse suivante di Marivaux
- Filippo Crivelli in Gigi commedia musicale tratta dal romanzo di Colette
- Paolo Valerio in Romeo e Giulietta di W. Shakespeare
- Peter Busuttil in A Clockwork orange di A. Burgess.

Firma la regia de La Traversée de la nuit di Geneviève de Gaulle-Anthonioz et Pinocchio di Collodi. Scrive e mette in scena L’Aigle de Canossa.

Scrive il dramma Rapsodia, diverse novelle e un adattamento teatrale del romanzo di Umberto Eco, Il Nome della rosa.

Al cinema, recita sotto la direzione di :

- Dominique Farrugia in L’amour c’est mieux à deux
- Jacques Rivette in Va savoir
- Laurent Raymond-Vinas in Mes amis d’en France
- Mimmo Calopresti in L’amour ne coûte rien.
- Giulio Manfredonia in Si può fare.

You Might Also Like

0 commenti