Passa ai contenuti principali

In primo piano

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

11 giu al Castello Sforzesco - Opera Liquida in scena



Domenica 11 giugno 2017

OPERA LIQUIDA presenta nell’ambito di ESTATE SFORZESCA

Rassegna estiva del Comune di Milano Ore 21.30 – Castello Sforzesco – Cortile delle Armi

Undicesimo comandamento: uccidi chi non ti ama

con la compagnia di Opera Liquida formata da detenuti ed ex detenuti della casa di reclusione Milano Opera

e con Maria Chiara Signorini

tratto dall’omonimo romanzo di Elena Mearini, con gli scritti degli attori

coreografie Claudia Casolaro

montaggio drammaturgico e regia Ivana Trettel

Nell’ambito della rassegna estiva del Comune di Milano “Estate Sforzesca” la compagnia Opera Liquida (che abitualmente lavora all’interno del Carcere di Opera) presenta l’11 giugno nel Cortile delle Armi del Castello“Undicesimo comandamento: uccidi chi non ti ama”, dove detenuti ed ex detenuti interpretano le donne violate, i bambini coinvolti, la società indifferente affinché si difendano attraverso la legge.

Noi, che della legge ci siamo fatti beffe, calati nei panni delle donne violate, dei bambini coinvolti, della società indifferente… puntiamo la nostra lente d’ingrandimento emotiva, per mettere in guardia le donne, affinché si difendano, attraverso la legge. Una sorta di corto circuito emotivo, una soggettiva, per indagare sentimenti e reazioni. Per affermare che suddividere gli esseri umani in maschi e femmine non appartiene più al nostro tempo. Che la solidarietà nasce tra essere umani, così come la presa in carico di responsabilità. 10 uomini in scena allora si trasformano di volta in volta nel maschio, nella femmina, nella madre, nel padre, nel figlio, nella figlia, nella folla, silente e indifferente, attraversando anche quelli che vengono considerati “reati minori”: lo stalking, la violenza economica etc., perché sono molte le forme di violenza diffuse nella mentalità comune. Quella mentalità che ci permette di pensare che le cose avvengano altrove, che ci fa discutere solo quando una donna muore, che “i panni sporchi si lavano in famiglia”. Ecco, il nostro piccolo contributo per incoraggiare le donne a utilizzare gli strumenti legislativi, nella speranza di instillare un dubbio in chi vorrà ascoltarci, riguardo alle volte in cui, forse, ciò che gli era noto, necessitasse di un’azione. Nello strenuo tentativo di rimanere umani.
(Ivana Trettel – Opera Liquida)
-------------------------------------

Castello Sforzesco – Cortile delle Armi (11 giugno 2017)

SPETTACOLO: ore 21.30

BIGLIETTI:

vendita al Castello la sera dell’evento 1 biglietto a 8 €
info e preno: www.operaliquida.org - tel. 345.7791625

www.comune.milano.it/EstateSforzesca e www.comune.milano.it/Estate2017

Commenti