FIORI DI ME - ultimo lavoro della Compagnia Pescatori di Poesia

13:58

Pescatori di Poesia
presenta

FIORI DI ME

testo e musiche di
Luna T Sveva Testori

con Simone Fraschetti

regia Klaus Kurtz

foto Pamlanephoto

maschera di Fabrizio Pangallozzi

Dal 16 al 19 marzo 2017
Teatro Studio uno via Carlo della Rocca, 6 Roma

In scena al Teatro Studio Uno dal 16 al 19 Marzo “Fiori di me” ultimo lavoro della Compagnia Pescatori di Poesia, monologo esistenziale sulla vita di un uomo che mette in discussione se stesso e il suo lavoro, scritto da Luna T Sveva Testori, che firma anche le musiche originali, con protagonista Simone Fraschetti diretto da Klaus Kurtz.

Vito Macchi è un brillante cardiochirurgo ma da qualche tempo vuole cambiare lavoro. Di fronte alla possibilità di essere nominato primario, comprende di non poter indugiare oltre. E’ giunto per lui il momento di realizzare il suo desiderio di fare il fioraio. Ma oggi cambiare mestiere è da pazzi. Decide quindi di chiedere consiglio alle persone a lui più care.

Entrano in scena, evocati dalle parole di Vito, sei personaggi: sua figlia, uno zio professore universitario, un'amica prostituta, un vicino di casa, una vecchia gatta, e suo padre fotoreporter. Vito lascia parlare i personaggi attraverso la sua voce dando vita ad un ironico dibattito corale. In questo piccolo tribunale privato, alcuni vogliono che Vito resti cardiochirurgo, altri che dia ascolto al suo desiderio di coltivare fiori. Tutti sono testimoni e giudici.

Cardiochirurgo o fioraio? È davvero questo il dubbio del protagonista?

I fiori intanto crescono nella testa di Vito, si ramificano nei meandri della memoria e sbocciano in ossessione. Divengono presenza dolorosa, mal di testa implacabile, mentre le voci degli altri evocano un oscuro ricordo del passato. Fiori di me è il racconto di un uomo che vuole cambiare mestiere, e che forse è pazzo davvero. Una piccola storia di un individuo che cerca una risposta nel labirinto delle domande.

MOSTRA FOTOGRAFICA “SCATTI PRIVATI” di ALDO MACCHI

Lo spettacolo Fiori di me sarà accompagnato dalla mostra fotografica Scatti Privati in cui saranno esposte nel foyer del teatrootto opere inedite del fotoreporter di guerra Aldo Macchi.
La mostra, curata dal figlio Vito, propone fotografie private, autoscatti e immagini di vita familiare dal 1975 al 1995, anno in cui di Aldo si persero le tracce. Otto opere ritrovate in archivi e redazioni di mezza Europa che ci permettono di ipotizzare gli spostamenti del fotoreporter negli ultimi vent'anni della sua vita.


“Fiori di me” dal 16-19 marzo 2017 | Sala Specchi

Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara).


Ingr. 10 euro. Tessera associativa gratuita

Giov – Dom. ore 21.00

PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1

Per info: 3494356219- 3298027943

www.teatrostudiouno.cominfo.teatrostudiouno@gmail.com

You Might Also Like

0 commenti