Passa ai contenuti principali

“Il matrimonio nuoce gravemente alla salute”. Uno sguardo sulle coppie, di fatto.

Nella locandina del Martinitt, questa è la seconda di una “trilogia” di analisi divertenti sul sacro vincolo dal punto di vista delle coppie, stanche, scoppiate o di fatto che siano. Questa volta tocca a due conviventi, che però millantano una fede al dito che non c’è per non turbare genitori all’antica. Con tutta la vivacità e la verve della commedia francese, si affronta un argomento che è italianissimo. In scena dal 12 al 29 gennaio. 

Tra le commedie francesi più applaudite di sempre, lo spettacolo di inizio anno al Martinitt -in una brillante versione italianizzata- è più che mai attuale. In tempi di family day e riflessioni politiche sulle nuove famiglie, si ride su famiglie tutto sommato tradizionali, che però per alcuni benpensanti d’antan non sono comunque famiglie. In un clima rinnovato che si apre alle nuove coppie, fa sorridere –anzi, proprio ridere- che mentalità antiche si fossilizzino non su eterosessualità od omosessualità, sui diritti di bambini dai genitori dello stesso sesso ma semplicemente sulla celebrazione o meno delle nozze. Incredibilmente la convivenza può dare ancora scandalo. Se poi a portare i pantaloni (e lo stipendio a casa) è lei e non lui… apriti cielo! Per non far scoprire la verità alla suocera-fossile, ecco che si scatena l’inferno. Equivoci, scambi di ruolo, malintesi e bugie complicano la faccenda all’inverosimile e alimentano le risate.

IL MATRIMONIO NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE è una commedia di Pierre Leandri ed Elodie Wallace, Sara Vannelli, diretta da Massimo Natale e con Fabio Ferrari, Silvia Delfino, Pia Engleberth e Maurizio D’Agostino. Produzione La Bilancia.

Romeo e Sofia convivono da qualche tempo. Lei è una donna in carriera, di successo e guadagna molto bene. Proprio in virtù del suo congruo stipendio, il compagno ha scelto di fare il casalingo. Convivenza e scambio di ruoli sono però tenuti nascosti alla madre di lui, Michelina, che è una donna all’antica e non capirebbe. Per questo Romeo ha sempre cercato di evitare nel modo più assoluto che Sofia e Michelina si incontrassero, finché però una sera accade l’inevitabile: la suocera si autoinvita a casa dei piccioncini. Panico. Piano d’emergenza: Sofia si finge premurosa casalinga e Romeo pubblicitario rampante… Dopo una serie interminabile di divertentissimi equivoci e gag adrenaliniche, la verità non può più fare a meno di emergere e se ne vedono delle belle.
-----------------------------

Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano - Tel. 02 36.58.00.10 - Parcheggio gratuito.

Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Biglietteria: lunedì 17.30-20, dal martedì al sabato 10-20, domenica 14-20.

Ingresso: 22 euro, ridotto 16 euro. Abbonamenti a partire da 90 euro per 12 spettacoli.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

COPPÉLIA - balletto in tre atti

Martedì 11 Aprile 2017 ore 20,45 - Teatro Manzoni NUOVO BALLETTO CLASSICO direzione artistica Cosi - Stefanescu in COPPÉLIA balletto in tre atti musica di Léo Delibes Coreografia di Marinel Stefanescu Maitre du ballet Liliana Cosi Scene di Hristofenia Cazacu Costumi di Marinel Stefanescu

CALENDAR GIRLS ritorna al Teatro Manzoni

Dal 21 al 26 Febbraio 2017 TEATRO MANZONI AGIDI e ENFI TEATRO  presentano ANGELA FINOCCHIARO e LAURA CURINO CALENDAR GIRLS di TIM FIRTH basato sul film Miramax scritto da JULIETTE TOWHIDE & TIM FIRTH Traduzione e adattamento STEFANIA BERTOLA Regia CRISTINA PEZZOLI