Passa ai contenuti principali

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE - Con la Compagnia dei Giovanissimi del Teatro Ghione

28 e 29 novembre ore 21.00

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE


Di William Shakespeare

Con la Compagnia dei Giovanissimi del Teatro Ghione

Regia: Selene Gandini

Con (in ordine alfabetico): Gianmarco Alfonsi, Emanuele Fangucci, Giuseppe Barbera, Eleonora Biagioli, Agostina Magnosi, Lucrezia Maione, Elena Mencacci, Giulia Metelli, Lucrezia Moretti, Matilde Oriolo, Giulia Ramaccini, Carla Rassegna

da un adattamento di Selene Gandini – luci Luca Palmieri - fonica Fabrizio Cioccolini direttore di scena Matteo Palmieri - costumi Valentina Magretti - scenografia Lisa De Benedittis – assistenza organizzativa Francesca Langella

Questa commedia è una delle prime scritte da Shakespeare, certamente una delle più conosciute.

Il tema principale della commedia-fiaba, è ancora una volta l’amore romantico, che viene portato in scena attraverso il gioco della magia e dell’equivoco, rendendo lo spettatore partecipe di un gioco.

Peculiarità di questa play è di essere estremamente originale rispetto al resto della produzione del bardo , tanto che non vi è un opera simile o paragonabile al sogno in tutta la produzione shakespeariana.

Note di regia


Con il “sogno di una notte di mezz’estate” vogliamo continuare la tradizione shakesperiana del Teatro Ghione, ma questa volta lo facciamo con i più piccoli.

I versi di Shakespeare non hanno età e l’obiettivo di questo progetto è di avvicinare ancora di più i giovani alla cultura teatrale. La compagnia è formata da bambini dai 6 ai 10 anni e molti di loro hanno già portato in scena altri lavori shakesperiani durante gli anni di studio all’interno del nostro teatro.

L’opera mantiene la struttura e i versi inalterati attraverso lo sguardo dei bambini, sviluppando un lavoro metateatrale, in cui gli attori attraversano realtà e finzione con lo scopo di portare lo spettatore a vivere l’essenza del gioco teatrale.

La drammaturgia shakesperiana prende vita da un quadro di Monet , risvegliando lo spirito degli attori che altro non sono che maschere create dall’autore, capaci di rappresentare l’amore, l’odio, il disordine, l’armonia ,spiriti furtivi che celebrano il mistero di un sogno incantatore .

*****************************************

info: Teatro Ghione, via delle Fornaci 37, 00165 Roma – tel. 06 6372294 – 06 39670340, fax 06 39367910 – info@teatroghione.it

Direzione artistica: Roberta Blasi



Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

COPPÉLIA - balletto in tre atti

Martedì 11 Aprile 2017 ore 20,45 - Teatro Manzoni NUOVO BALLETTO CLASSICO direzione artistica Cosi - Stefanescu in COPPÉLIA balletto in tre atti musica di Léo Delibes Coreografia di Marinel Stefanescu Maitre du ballet Liliana Cosi Scene di Hristofenia Cazacu Costumi di Marinel Stefanescu

CALENDAR GIRLS ritorna al Teatro Manzoni

Dal 21 al 26 Febbraio 2017 TEATRO MANZONI AGIDI e ENFI TEATRO  presentano ANGELA FINOCCHIARO e LAURA CURINO CALENDAR GIRLS di TIM FIRTH basato sul film Miramax scritto da JULIETTE TOWHIDE & TIM FIRTH Traduzione e adattamento STEFANIA BERTOLA Regia CRISTINA PEZZOLI