NASCONDIGLI al Teatro Libero

08:04

TEATRO LIBERO
Dal 31 maggio al 7 giugno 2016

NASCONDIGLI

Azione scenica in difesa dello scandaloso amore tra Benjamin Price e Violetta Castillo

scritto, diretto ed interpretato da Michela Giudici e Alessandro Veronese

assistente alla regia Francesca Gaiazzi
produzione Fenice dei Rifiuti

Dopo il successo di Più dei santi, meno dei morti – La notte in cui Pasolini e di Misura per misura, dal 31 maggio al 7 giugno torna a Teatro Libero la compagnia Fenice dei Rifiuti con Nascondigli, scritto, diretto ed interpretato da Michela Giudici e Alessandro Veronese.

Chi è Benjamin Price?

Benjamin è il portiere della New Team, meglio conosciuto come Benji, uno dei protagonisti della serie animata “Holly e Benji” tanto in voga negli anni ’80 e ’90.

E chi è Violetta Castillo?

Violetta Castillo è una giovane adolescente con la passione per il canto e per il ballo, meglio conosciuta come Violetta, la protagonista dell’omonima telenovela argentina tanto in voga in questi anni.


Può esistere amore tra un cartone animato e il personaggio di una soap?
Si direbbe di no. E invece Benji e Violetta, che per l’anagrafe si chiamano Michele e Alessandra, sono lì a dimostrarci il contrario.

Chiusi nelle stanze del loro reparto psichiatrico, vivono il più puro e il più sincero degli amori, giocando, inviandosi aerei di carta come se fossero lettere, sognando la loro fuga lontano da tutto e tutti.

Ma c’è un problema e non è la loro follia. Il problema è che Michele è vicino ai quaranta. Alessandra, invece, ha da poco superato i quindici.

Dunque questa è una storia di pedofilia?

No. Questa è una storia d’amore. L’amore che Alessandra non ha ricevuto dai suoi genitori, di cui si è liberata con il coltello e con il fuoco. Dodici coltellate per il padre, una per ogni anno di vita che le ha strappato, una per ogni punto del corpo con cui l’ha violentata. Per la madre soltanto un taglio alla gola, per farle uscire quella voce che non ha mai voluto usare. E poi un bel rogo, come Lisbeth Salander. Perché gli uomini non odiano solo le donne, ma anche le bambine. E con la casa che bruciava, Alessandra si è chiusa nella sua casa sull’albero e ha messo su le canzoni di Violetta a tutto volume.

E tutto quell’amore negato, Alessandra l’ha trovato in Michele, che all’inizio non diceva una parola e si accendeva solo se passavano il suo cartone animato preferito ma poi all’improvviso vede lei e si ricorda che è in grado di amare.

Però poi li separano e loro non la prendono bene. Ma non è finita. Perché Benji nasconde un segreto…


FENICE DEI RIFIUTI

La compagnia teatrale Fenice dei Rifiuti nasce all’interno dell’Associazione Culturale C.T.A.S., attiva sin dal 2004 in ambito teatrale. Da sempre impegnata nel teatro civile, ha recentemente impresso una svolta alla sua attività attraverso sperimentazioni drammaturgiche, registiche e studi sulle possibilità di commistioni tra varie arti. Senza mai abbandonare il terreno del teatro impegnato civilmente (il progetto “Teatri di Indagine” nel quale si analizzano, tra gli altri, la morte di Pier Paolo Pasolini e la strage di Piazza Fontana), si è recentemente avvicinata alla riscrittura di alcuni testi classici (Baccanti Meccaniche), al teatro contemporaneo anglosassone e mitteleuropeo (Harold Pinter, Sarah Kane, Bertolt Brecht, Heiner Müller) e allo sviluppo di drammaturgie originali (i recentissimi Sacrificio del fieno, Nascondigli e Nunca Mas).
-----------------------------------------------------

Teatro Libero

Via Savona, 10 - Milano



BIGLIETTERIA

PREZZI BIGLIETTI

Intero € 21,00

Ridotto under26 e over60 € 15,00

Studenti universitari con tesserino € 10,00

Prevendita € 1,50

Allievi Teatri Possibili con TPCard € 10,00

(prime rappresentazioni € 3,00)




ORARIO SPETTACOLI
Da lunedì a domenica ore 21.00




ORARI BIGLIETTERIA
Da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00

Nei giorni di spettacolo:
Da lunedì a venerdì fino alle 21.30
Sabato dalle 19.00 alle 21.30

Domenica dalle 14.00 alle 16.30


CONTATTI

02 8323126
biglietteria@teatrolibero.it



ACQUISTI ONLINE

www.teatrolibero.it


You Might Also Like

0 commenti