Al teatro Manzoni di Cassino “Sogno di una notte di mezza estate”: rivisitazione napoletana con Lello Arena e Isa Danieli

13:03

Dopo il grande debutto della nuova stagione artistica con “Il vantone” di Pasolini, torna in scena al Manzoni la commedia dal sapore shakespeariano reinterpretata stavolta con la comicità partenopea: sul palcoscenico del teatro di Cassino Isa Danieli eLello Arena portano l’opera “Sogno di una notte di mezza estate” riscritta da Ruggero Cappuccio per la regia di Claudio di Palma. L’appuntamento con i due grandi artisti è previsto lunedì 30 novembre alle ore 21, in un’atmosfera onirica che prende forma nella sala di un antico palazzo napoletano, in cui i due protagonisti, Titania e Oberon, attivano una drammaturgia di capricci e smanie riducendo le sorti degli uomini a fragili trame da vecchi teatri dei burattini.
I sentimenti umani dominano la scena per l’intero spettacolo perfettamente diretti dai due personaggi principali, ossia il re e la regina delle fate che, come schegge degli antichi dèi precipitate in terra e intrappolate in una dimensione a cavallo tra il reale e il sogno, inscenano armonie, assecondano discordie, conducono una regia di emozioni e sensazioni umane. Accanto a loro Ermia, Lisandro, Elena e Demetrio, i quattro personaggi che Shakespeare ha reso preda dei loro drammi amorosi, diventano marionette le cui sorti sono sempre maneggiate e stabilite da altri.

La più famosa rappresentazione del drammaturgo inglese, tra fedeltà e irriverenza, viene così riscritta e ambientata da Cappuccio in una fatiscente camera da letto in cui Titania e Oberon, pur riprendendo le figure classiche ideate da Shakespeare, interpretano una coppia di lunga data animata da continui battibecchi. In questo modo la storia ben nota a tutti della commedia del 1595 incontra e sposa la tradizione della farsa napoletana leggera e coinvolgente. La regia e la scena assecondano, quindi, la lettura originale trasformandosi poi in una sorta di grande, onirico e vagamente circense carillon con una cornice più insolita e malinconica, secondo una rivisitazione attenta e libera.

A due settimane dal grande esordio della nuova stagione teatrale con “Il vantone” interpretato da Edoardo Siravo e Ninetto Davoli, sentito omaggio al celebre poeta e intellettuale italiano del ventesimo secolo scomparso quarant’anni fa, il Manzoni di Cassino propone una commedia classica della drammaturgia inglese con un’innovativa rilettura alle spalle e attori d’eccezione sul palcoscenico. La nuova programmazione artistica del teatro, che conta oggi ben 400 nuovi abbonati, sta registrando senza dubbio grandi risultati e notevoli successi grazie alla scelta accurata nell’andare incontro ai gusti di tutti gli spettatori e rendendo il teatro accessibile a chiunque. Il secondo appuntamento dell’anno del Manzoni con Isa Danieli e Lello Arena mostra come il cartellone 2015/2016, nella sua proposta assai variegata e completa, prosegua nell’offerta di rappresentazioni di alto livello, affidate a compagnie e interpreti di rilievo e rivolte a un vasto pubblico, nettamente in crescita rispetto alle precedenti edizioni. Lo spettacolo previsto il 30 novembre vedrà andare in scena anche Fabrizio Vona,Renato De Simone, Enzo Mirone, Rossella Pugliese, Antonella Romano.
---------------------------------------------------------------------------
“Sogno di una notte di mezza estate” di Ruggero Cappuccio liberamente ispirato alla commedia di William Shakespeare in scena lunedì 30 novembre alle ore 21,00 presso il teatro Manzoni di Cassino in piazza Diamare

Regia: Claudio Di Palma

Cast: Isa Danieli, Lello Arena, Fabrizio Vona, Renato De Simone, Enzo Mirone, Rossella Pugliese, Antonella Romano

Costumi: Annamaria Morelli

Scene: Luigi Ferrigno

Musiche: Massimiliano Sacchi

Burattini: Selvaggia Filippini


You Might Also Like

0 commenti