Passa ai contenuti principali

Il Teatro Coccia inaugura la stagione con IL VIAGGIO A REIMS di Rossini

Si inaugura con Il Viaggio a Reims. Ovvero l’Albergo del Giglio d’Oro di Gioachino Rossini la stagione 2015/2016 del Teatro Coccia di Novara. Sarà Giampiero Solari a firmarne la regia, venerdì 9 e domenica 11 ottobre 2015. L’opera, prodotta dalla Fondazione Teatro Coccia, vanta la direzione musicale del Maestro Matteo Beltrami e l’Orchestra del Conservatorio Guido Cantelli.


Il Teatro Coccia sceglie per inaugurare la stagione, ancora in tempo di Expo, l’opera che meglio ne sposa le tematiche: l'incontro di culture, i personaggi di nazionalità diverse, l'acqua, il vino, il cibo.

Il cast è composto per la maggior parte da giovani cantanti già grandi voci nel panorama internazionale dell’opera lirica: Corinna (soprano) è interpretata da Alexandra Zabala, la marchesa Melibea (contralto) è Teresa Iervolino, la contessa di Folleville (soprano) Maria Aleida, Madama Cortese (soprano) è Francesca Sassu, il cavalier Belfiore (tenore) Giulio Pelligra, il conte di Libenskof (tenore) Francisco Brito, Lord Sidney (basso) è Paolo Pecchioli, Don Profondo (basso buffo)Pietro Di Bianco, il barone di Trombonok (basso buffo) Bruno Praticò, Don Alvaro (basso) Gianluca Margheri, Don Prudenzio (basso) Rocco Cavalluzzi, Don Luigino (tenore) Murat Can Guvem, Maddalena (mezzosoprano) è Carlotta Vichi, Delia (soprano) Manuela Ranno, Modestina (mezzosoprano) Sofio Janelidze, Antonio (basso) è Stefano Marchisio, Gelsomino / Zefirino (tenore) Nicola Pisaniello. Le luci sono di Angelo Linzalata, i costumi di Ester Marcovecchio.


Dalle note di Giampiero Solari: “il viaggio a Reims, scritto da Rossini per l’incoronazione di Carlo X, è un viaggio che non accade mai… Rossini ha colto l’immobilità del libretto per creare una meravigliosa esplosione musicale, che la vicenda sovrasta, diventando una sorta di manifesto: la sua estetica fatta di apparenti ripetizioni e infinite variazioni ci porta, attraverso la particolare bellezza melodica e armonica, in un vorticoso viaggio verso il nulla…”

Oltre all’Orchestra Guido Cantelli, altre forze novaresi in campo: le pattinatrici della Gioca Pattinaggio di Novara avranno un ruolo di rilievo nel conferire un maggior senso di “circolarità” alla messa in scena studiata da Giampiero Solari.

NOTE DI REGIA

“Il Viaggio a Reims”. Ovvero l’Albergo del Giglio d’Oro. Luogo dove si svolge tutta la vicenda rossiniana. In realtà il viaggio a Reims, scritto da Rossini per l’incoronazione di Carlo X, è un viaggio che non accade mai. Nell’Albergo del Giglio d’Oro arriva a soggiornare un insieme di nobiltà, in rappresentanza di gran parte dell’Europa, che in quella particolare epoca storica vive un momento di grande illusione per il ripristino del potere della monarchia. Ma anche il viaggio diventa solo un’illusione. E’ come se Rossini avesse colto l’immobilità del libretto per creare una meravigliosa esplosione musicale, che la vicenda sovrasta, diventando una sorta di manifesto: la sua estetica fatta di apparenti ripetizioni e infinite variazioni ci porta, attraverso la particolare bellezza melodica e armonica, in un viaggio verso il nulla.

Da questo “movimento immobile” è partita la scelta di creare uno spazio circolare su cui si svolgono le innumerevoli “non storie”. Uno spazio che crei un senso di continuo movimento, di continuo viaggio, che vada sempre verso lo stesso punto.

Altro elemento incredibilmente attuale è la presenza di tanti Paesi europei, che corrispondono in maniera molto dettagliata, e vera, a quelle che erano le varie storie dell’Europa dell’epoca. Infatti è un’opera che ha una caratteristica davvero corale. Con tanti protagonisti, che accendono le numerose storie inconcluse della vicenda.

Per la creazione dei costumi è stata posta una cura speciale a questi elementi storici e caratteristici di ogni Paese, e quindi di ogni personaggio. Il Paese d’appartenenza è la caratterizzazione di ogni protagonista.

Nell’allestire l’opera è stato essenziale avere rispetto e cura, per seguire in simbiosi con la musica di Rossini il continuo movimento scenico che porta questo vorticoso viaggio verso il nulla.

Giampiero Solari


Biglietti dai 26,00 ai 62,00 euro.
Per informazioni e biglietti www.fondazioneteatrococcia.it – 0321233201.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

COPPÉLIA - balletto in tre atti

Martedì 11 Aprile 2017 ore 20,45 - Teatro Manzoni NUOVO BALLETTO CLASSICO direzione artistica Cosi - Stefanescu in COPPÉLIA balletto in tre atti musica di Léo Delibes Coreografia di Marinel Stefanescu Maitre du ballet Liliana Cosi Scene di Hristofenia Cazacu Costumi di Marinel Stefanescu

CALENDAR GIRLS ritorna al Teatro Manzoni

Dal 21 al 26 Febbraio 2017 TEATRO MANZONI AGIDI e ENFI TEATRO  presentano ANGELA FINOCCHIARO e LAURA CURINO CALENDAR GIRLS di TIM FIRTH basato sul film Miramax scritto da JULIETTE TOWHIDE & TIM FIRTH Traduzione e adattamento STEFANIA BERTOLA Regia CRISTINA PEZZOLI