Passa ai contenuti principali

Il Teatro Imperiale di Guidonia alza il sipario sulla nuova stagione con "I suoceri albanesi".



Nel cuore di Guidonia dal 19 dicembre il Teatro Imperiale alza il sipario su una stagione 2014/2015 che si appresta a diventare una vera e propria passerella dei nomi più importanti della scena italiana. Un cartellone d’eccezione che vanta nomi di grande spessore artistico: il Maestro Giorgio Albertazzi, Francesco Pannofino, Sabrina Ferilli, Maurizio Micheli, Marco Columbro, Gaia De Laurentis, Alessandro Haber, Bianca Guaccero, sono solo alcuni dei grandi artisti che solcheranno le tavole del palcoscenico del teatro imperiale di Guidonia. 
“Mentre nel resto d’Italia i teatri chiudono il Teatro Imperiale apre al pubblico con una stagione d’eccezione” commenta il direttore Artistico Fausto Costantini “abbiamo dato vita ad un progetto straordinario grazie ad una sinergia molto produttiva con l’Assessorato alla cultura e la Giunta tutta del Comune di Guidonia che ha voluto investire in termini non solo economici, ma di impegno e passione, sull’aspetto umanistico e culturale della città”.


Sarà Francesco Pannofino, accompagnato sul palco da una straordinaria Emanuela Rossi, ad inaugurare la stagione venerdì 19 dicembre alle ore 21 con I Suoceri Albanesi Di Gianni Clementi, con la regia di Claudio Boccaccini ( in replica il 20 dicembre ore 17 e 21).
Una famiglia borghese: un padre, una madre e 2 figli. Lui, Lucio, 55enne, consigliere comunale progressista, lei, Ginevra, 50enne, giornalista illuminata, con un passato fatto di lotte politiche e rivolte generazionali, conducono un’esistenza improntata al politically correct, cercando quotidianamente di trasmettere ai figli, Camilla, 16enne, e Pietro, 23enne, questo loro stile di vita, pregno di valori importanti, di parole mai banali: l’importanza della politica, della solidarietà, della fratellanza.

Ogni occasione è buona per ribadire simili concetti: a tavola, ascoltando un telegiornale, commentando episodi di vita. Ma come in tutte le famiglie anche le incombenze pratiche occupano uno spazio importante nella vita di Lucio e Ginevra e la rottura di una tubazione del bagno di servizio, che rischia di allagare l’appartamento sottostante, obbliga i coniugi a chiamare una ditta per il restauro completo del servizio igienico. La ditta è formata da due ragazzi: Igli, 27 anni e Lushan di 18. Sono albanesi, con una storia alle spalle di quelle che si leggono tutti i giorni sui quotidiani. Viaggi su barconi fatiscenti, periodi di clandestinità, infine l’agognato permesso di soggiorno e adesso una Ditta, con tanto di partita Iva e lavoro in quantità. Un esempio da seguire per Camilla e Pietro! E’ questo che Lucio e Ginevra pensano, guardando a quella luce che illumina gli sguardi dei 2 ragazzi. Una luce piena di vitalità, voglia di fare, come solo chi ha davvero conosciuto la fame può ancora avere. Ma un giorno Lucio dimentica un importante documento, torna a casa ad un orario imprevisto e le certezze sue e di Ginevra crollano come un castello di carte. E i vecchi proverbi non passano mai di moda: chi predica bene, razzola male….

Prenotazioni ed info:

Teatro Imperiale

www.teatroimperiale.it
info@teatroimperiale.it
3407901325 0774301291

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

COPPÉLIA - balletto in tre atti

Martedì 11 Aprile 2017 ore 20,45 - Teatro Manzoni NUOVO BALLETTO CLASSICO direzione artistica Cosi - Stefanescu in COPPÉLIA balletto in tre atti musica di Léo Delibes Coreografia di Marinel Stefanescu Maitre du ballet Liliana Cosi Scene di Hristofenia Cazacu Costumi di Marinel Stefanescu

CALENDAR GIRLS ritorna al Teatro Manzoni

Dal 21 al 26 Febbraio 2017 TEATRO MANZONI AGIDI e ENFI TEATRO  presentano ANGELA FINOCCHIARO e LAURA CURINO CALENDAR GIRLS di TIM FIRTH basato sul film Miramax scritto da JULIETTE TOWHIDE & TIM FIRTH Traduzione e adattamento STEFANIA BERTOLA Regia CRISTINA PEZZOLI